rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca

Società in house, primo passo verso la nuova gestione dei rifiuti

Il progetto sarà presentato all'Autorità regionale competente (Atersir - Agenzia Territoriale dell’Emilia Romagna per i servizi idrici e rifiuti) entro la fine del mese di febbraio per la sua approvazione

Primo passo verso la creazione della futura nuova società per la gestione in house dei rifiuti nel territorio forlivese. Livia Tellus Romagna Holding ha pubblicato il bando per la designazione dei componenti del consiglio d'amministrazione della futura Società in house che gestirà la raccolta dei rifiuti nei 13 Comuni che hanno aderito al progetto. Spiega il sindaco di Forlì e presidente dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese, Davide Drei: "La gestione in house dei rifiuti consentirà di realizzare un modello in cui il rifiuto è bene comune e viene gestito in maniera pubblica, per garantire la trasparenza e il controllo delle fasi di pianificazione e di valorizzazione, la separazione tra gestori della raccolta e gestori dello smaltimento e per attuare nel nostro territorio quel modello di tariffa puntuale che premierà i cittadini virtuosi. Proseguiamo, dunque, in un percorso in linea con gli obiettivi fissati dalla legge regionale approvata nel mese di ottobre e secondo un modello di economia circolare che punta a ridurre la quantità di rifiuti e di portare ad oltre il 70% il loro recupero”.

Il progetto sarà presentato all'Autorità regionale competente (Atersir - Agenzia Territoriale dell’Emilia Romagna per i servizi idrici e rifiuti) entro la fine del mese di febbraio per la sua approvazione. “Dopo la firma dell'accordo con la Regione Emilia-Romagna per la riduzione dei rifiuti nel termovalorizzatore di Forlì e con l'avvio della gestione in house, Forlì si candida ad essere realtà di punta in tema di protezione dell'ambiente e in un'ottica di riduzione della produzione dei rifiuti, attraverso l'aumento progressivo del riciclo, del riuso e del contrasto allo spreco - aggiunge Drei -. Continueremo a lavorare nel rispetto degli impegni assunti nel nostro programma di mandato e in linea con le indicazioni regionali. Confermo quindi l'impegno, mio e dei Sindaci dell'Unione, a proseguire nella direzione intrapresa, per raggiungere pienamente gli obiettivi sui quali i cittadini ci hanno dato fiducia e consenso”.

In previsione della costituzione, nell’anno 2016, della Società di Gestione Raccolta Rifiuti quale società “in house providing” dei Comuni dell’Unione dei Comuni della Romagna Forlivese, Livia Tellus Romagna Holding S.p.A. (holding delle partecipazioni di proprietà dei sopra citati Comuni) dovrà provvedere, sulla base degli indirizzi stabiliti dallo Statuto della Società Livia Tellus, dai Consigli Comunali dei Comuni Soci e dalla Giunta dell’Unione dei Comuni, alla designazione dei componenti del Consiglio di Amministrazione di tale Società. A tale fine, pertanto, è pubblicato un bando aperto alla partecipazione degli interessati ad avanzare la propria candidatura.

Oltre ai requisiti generali e obbligatori previsti dalla normativa relativamente al conferimento di incarichi amministrativi, particolare rilevanza nelle valutazioni verrà assunta   dalle  competenze specifiche nei settori di attività dell’ente oggetto della nomina, da valide e comprovate competenze professionali di natura tecnica e/o amministrativa nella gestione di aziende e servizi pubblici o privati, adeguate alle specifiche caratteristiche della carica da ricoprire, con esperienza almeno quinquennale. Le domande dovranno essere redatte in carta semplice e fatte pervenire, esclusivamente tramite posta elettronica certificata, a liviatellus@legalmail.it entro il termine del 29 febbraio. Dettaglio della normativa di riferimento, dei requisiti di ordine generale, dei requisiti culturali e professionali, dei dati richiesti per la validità delle candidature, è reperibile sul sito istituzionale del Comune di Forlì:Amministrazione Trasparente:Enti Controllati:Società Partecipate:Società Controllate:Livia Tellus Romagna Holding SpA-pagina degli avvisi.

Inoltre, la citata documentazione sarà disponibile sui siti istituzionali dell’unione dei Comuni della Romagna Forlivese e dei Comuni ad essa aderenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Società in house, primo passo verso la nuova gestione dei rifiuti

ForlìToday è in caricamento