menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Spacciatore di quartiere" faceva consegne a domicilio: trovato con cocaina e chili di marijuana

Viveva con moglie e figli a Forlì, originario di Mantova, era disoccupato ma secondo la Squadra Mobile della Polizia come lavoro aveva quello dello spacciatore a tempo pieno

Viveva con moglie e figli a Forlì, originario di Mantova, era disoccupato ma secondo la Squadra Mobile della Polizia come lavoro aveva quello dello spacciatore a tempo pieno. Praticamente incensurato, si muoveva con un'auto che non dava molto nell'occhio, una macchina di media cilindrata, “facendosi vedere” davanti ad alcuni posti fissi come i bar e negozi. Le sue zone di spaccio erano quella dell'Ospedaletto e dei Romiti. Chi lo riconosceva chiedeva il suo quantitativo che veniva poi portato a casa, con consegne a domicilio che hanno reso più difficile le indagini della Narcotici, ma non le ha impedite.

VIDEO - GIRO DI COCAINA, ARRESTATO IL PUSHER DEI QUARTIERI

Gli uomini della sezione specializzata in stupefacenti della Squadra Mobile, diretta da Mario Paternoster,  sono partiti da una serie di controlli nei confronti di 8 persone che nel quartiere periferico dell'Ospedaletto erano state trovate con modesti quantitativi di droghe, destinati al consumo personale. Oltre alla segnalazione amministrativa alla Prefettura dei tossicodipendenti, le indagini hanno cercato di salire di un gradino più alto per individuare lo spacciatore, identificato in un 28enne che si muoveva nel quartiere sempre intorno a certi bar e negozi, tanto da essere diventato una presenza fissa e riconoscibile nel giro di spaccio della zona.

Il controllo del 28enne - venerdì pomeriggio, nella sua giornata di più intenso lavoro in vista del weekend - ha dato i suoi frutti: in un porta occhiali c'erano 36 grammi di cocaina, suddiviso in 20 dosi e 300 euro nascosti in un vano sotto il volante. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di scoprire altri 70 grammi di cocaina, nascosti in una scatola di cartone in un armadio e un grosso sacco sottovuoto contenente circa 5 chili di marijuana, già essiccata e pronta allo spaccio. Presenti in casa bilancini di precisione e circa 500 euro in contanti.

La Questura stima il valore della droga sequestrata in almeno 50mila euro. Il 28enne è stato quindi arrestato e condotto in carcere (pubblico ministero Lucia Spirito). Nell'interrogatorio non si è mostrato collaborativo, anzi ha sostenuto di rifornirsi in un'altra città, non indicata, e da parte di un fornitore sconosciuto in quanto quando lo incontra si presenta mascherato. 

 9NOVdroga 4-2

9NOVdroga 2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento