menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Taglio dell'Irpef, il Pd: "Accantonato il principio di flat tax". La Lega: "Volete solo piantare bandierine"

La misura viene discussa in Consiglio comunale lunedì pomeriggio, con la mozione sui criteri di ricalcolo delle aliquote presentata da Forli' e co e Partito Democratico, e ritirata al termine del dibattito

La riduzione delle aliquote Irpef per 850.000 euro complessivi, prevista dal Comune di Forli' in sede di bilancio e varata pochi giorni fa, riguarda "tutti i redditi", con conferma dell'esenzione fino a 15.000 euro. La misura viene discussa in Consiglio comunale lunedì pomeriggio, con la mozione sui criteri di ricalcolo delle aliquote presentata da Forli' e co e Partito Democratico, e ritirata al termine del dibattito. "Voi volete aumentare le tasse", replica l'assessore al Bilancio Vittorio Cicognani, mentre "noi le diminuiamo, anche se di poco, a tutti". Piu' nel dettaglio diminuisce da 0,60% a 0,55% l'addizionale comunale Irpef riferita al primo scaglione di reddito, fino a 15.000 euro, e da 0,70% a 0,60% l'aliquota riferita al secondo scaglione di reddito, fino a 28.000 euro.

"Questa impostazione- loda il lavoro dell'assessore il sindaco Gian Luca Zattini- e' stata concordata con i sindacati". E cosi' "inizia un percorso di riduzione delle imposte, un fatto significativo in un momento come questo", rimarca soddisfatto dal clima cordiale in Aula. "L'amministrazione ci ha ascoltato, si va nel solco che proponevamo", puntando sulla progressivita' e non su una impostazione da flat tax, commenta il capogruppo dem Soufian Hafi Alemani. "Una svolta politica della Lega da sottolineare". Dello stesso avviso Federico Morgagni di Forli' e co che annuncia il ritiro del documento per "manifesto accoglimento: la nostra- precisa- voleva essere un'azione di pungolo per migliorare la manovra". E infatti dopo avere depositato la mozione l'11 gennaio scorso c'e' stata "un'attivita' alacre degli uffici comunali", continua.

"Volete solo mettere delle bandierine", smonta il teorema il capogruppo del Carroccio Massimiliano Pompignoli, ricordando al centrosinistra l'aumento delle aliquote nel 2015, il voto contrario all'ultimo bilancio e ora questa mozione "inutile". Il collega di Forza Italia Lauro Biondi mette in luce che "abbiamo a cuore l'interesse dei cittadini e il benessere di chi soffre di piu'", mentre Davide Minutillo di Fratelli d'Italia conferma che "sull'Irpef per la prima volta il Comune cambia rotta" e vara una diminuzione. Diminuzione che e' un'ottima cosa, rimarca Massimo Marchi di Italia Viva, mentre Simone Benini del Movimento 5 Stelle stimola a "ampliare la scala delle progressivita' delle aliquote che abbiamo ottenuto solo grazie a un intervento della Corte dei conti". (Agenzia Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento