Trafficante di droga dalla Colombia arrestato a Dovadola

Nel corso del pomeriggio di mercoledì, i Carabinieri della Stazione di Castrocaro Terme hanno dato esecuzione all'ordine di carcerazione ed hanno catturato un 69enne dovadolese

Traffico internazionale di stupefacenti: dopo 11 anni la giustizia arriva inesorabile, ma come suo solito lenta. Nel corso del pomeriggio di mercoledì, i Carabinieri della Stazione di Castrocaro Terme hanno dato esecuzione all’ordine di carcerazione emesso dall'autorità giudiziaria di Brescia ed hanno catturato un 69enne dovadolese, condannato dalla Corte di Appello di Brescia ad una pena di 9 anni e tre mesi di reclusione, nonché all’interdizione perpetua dai pubblici uffici e al pagamento della pena pecuniaria di 40.000 euro per traffico internazionale di stupefacenti commesso tra il febbraio e marzo 2005 tra l’Italia e Santo Domingo.

L’uomo risultò facente parte di un’associazione a delinquere dedita al traffico internazionale di cocaina tra Colombia, Spagna ed Italia attiva nel 2005, ed era stato coinvolto nell’attività investigativa svolta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Brescia coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Brescia, in collaborazione con la D.E.A. del Ministero di Giustizia U.S.A e della Procura Nazionale Colombiana, finalizzata alla ricostruzione dei traffici illeciti dell’organizzazione in cui l’uomo era coinvolto.

I Carabinieri, dopo aver proceduto al fermo del dovadolese, lo hanno messo agli arresti domiciliari presso la sua abitazione dove dovrà espiare la pena residua in regime di detenzione domiciliare per un totale di 2 anni 9 mesi e 10 giorni di reclusione, avendo già scontato la restante pena in regime di custodia cautelare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cacciatore ferito da spari durante una battuta di caccia: soccorso in gravi condizioni

  • Colpisce due auto e poi si cappotta nel fosso: pauroso incidente

  • Stormi di migliaia di uccelli volteggianti sulla città, frastuono sugli alberi: la spiegazione del fenomeno

  • Altro colpo al commercio in centro: due chiusure a pochi metri nel cuore dello shopping

  • Falegname e pizzaiolo nei weekend, apre una pizzeria tutta sua: "Vetrina che si riaccende in centro"

  • L'allarme suona, nella borsa spunta un portafogli rubato: "Potrebbe essere stato nostro figlio"

Torna su
ForlìToday è in caricamento