Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca

Un abbraccio solidale tra comunità: Cadeo e Civitella di Romagna insieme per la ripartenza

Cadeo e Civitella di Romagna si stringono in un gesto di solidarietà unico, con una donazione di 8.630 euro proveniente dalla Comunità di Cadeo. Questo atto concreto di supporto dimostra la forza dell'unione nelle sfide della ricostruzione post-alluvione, sottolineando l'importanza della generosità e della collaborazione tra comunità vicine.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

La solidarietà e l’abbraccio di una Comunità amica è quel motore straordinario capace di unire e trasmettere energia. I piccoli Comuni, le Pro-Loco le Associazioni del terzo settore hanno dato ancora una volta grande prova di tenacia, con lo spirito giusto della generosità e solidarietà nell’aiuto materiale ed immateriale nei momenti difficili. Di quello stesso spirito abbiamo bisogno ora per ripartire, ricostruire e ripensare a quello che con urgenza deve essere fatto. “Cadeo è qui a Civitella di Romagna per vivere un atto di solidarietà ed espressione di tutto il nostro territorio”. Parole di Marica Toma, prima cittadina di Cadeo, che accompagnata dagli amministratori e da rappresentanti delle associazioni cadeensi sono venuti ad abbracciarci portando un contributo di 8.630 euro. “Abbiamo conosciuto la situazione di questo Comune attraverso una nostra concittadina e ci siamo subito attivati a fianco di proloco Cadeo, AVTC, Aiutiamoci Insieme, GS Cadeo Calcio e parrocchia di Roveleto. Abbiamo donato al comune Romagnolo i proventi delle attività estive realizzate – sottolinea Marica Toma- ringraziando tutti i cittadini di Cadeo che hanno partecipato a questa gara di solidarietà. Abbiamo voluto far visita alla Comunità bidentina per far sentire la nostra vicinanza ai luoghi alluvionati e perché i problemi non si risolvono col tempo che passa ma con l’azione concreta. La ricostruzione è molto difficile, ci vuole coraggio per andare avanti e occorrono risorse urgenti “ A guidare la visita Claudio Milandri, sindaco di Civitella di Romagna, Fausto Faggioli fondatore della Pro-Loco Chiusa d’Ercole e Maximiliano Falerni presidente Unpli Emilia-Romagna, che hanno ringraziato la Comunità di Cadeo per l’importante offerta economica con un forte abbraccio, ritenendo che l’incontro in presenza sia quel grande valore immateriale e sociale fondamentale per la ripartenza dei territori alluvionati. “A Civitella abbiamo fatto un sopralluogo e visto le strade distrutte dall’alluvione ma anche la bretella stradale dove verranno impiegati i soldi da noi raccolti”, sottolinea Toma. “Grazie per il supporto, il vostro aiuto non è una semplice piccola goccia, tante gocce formano un mare. – ha ricordato Claudio Milandri, sindaco di Civitella di Romagna -. In questi mesi mi ha stupito la grande solidarietà di tanti cittadini e associazioni, una grande vicinanza che non immaginavo. La ricostruzione sarà lunga e impegnativa ; abbiamo stimato un costo per il nostro comune di oltre 50 milioni di euro. Questa cifra non l’avremo mai e dovremo rimboccarci le maniche soprattutto per le famiglie e le attività del territorio”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un abbraccio solidale tra comunità: Cadeo e Civitella di Romagna insieme per la ripartenza
ForlìToday è in caricamento