Venerdì, 15 Ottobre 2021
Cronaca

Università, Salomoni: "Il sistema di diritto allo studio ha retto alla pandemia"

Salomoni ha sottolineato come tutti gli indicatori siano in crescita e come l'Emilia-Romagna sia la regione con i più elevati indici relativi alla formazione di alta qualità anche nella fascia 30-34 anni

"Il nostro sistema di sostegno al diritto allo studio e all'alta formazione ha superato indenne la pandemia. Il numero degli studenti universitaria è salito a 170mila unità e l'Emilia-Romagna è al quarto posto nell'elenco delle Regioni italiane: è la conferma dell'attrattività del nostro sistema universitario, come dimostrato anche dalla percentuale degli studenti fuorisede che sono il 50% del totale (tra extraregione e internazionali)". L'assessore Paola Salomoni ha così illustrato all'Assemblea legislativa la clausola valutativa del "Sistema regionale integrato di interventi e servizi per il diritto allo studio universitario e l'alta formazione".

Salomoni ha sottolineato come tutti gli indicatori siano in crescita e come l'Emilia-Romagna sia la regione con i più elevati indici relativi alla formazione di alta qualità anche nella fascia 30-34 anni. "Il sistema dell'alta formazione coreutica, musicale e artistica è composto da 14 realtà che formano 5.000 studenti", ha spiegato l'assessore, che ha dedicato ampia parte della sua relazione a ricordare come "l'Emilia-Romagna ha il massimo dei finanziamenti nazionali possibili per sostegno allo studio e all'alta formazione, ma queste risorse non sono sufficienti a coprire tutte le richieste di borse di studio che riceviamo, tanto che utilizziamo risorse della Regione per dare risposta al 100% delle richieste". Anche durante la fase acuta della pandemia la regione ha stanziato risorse per favorire la connettività degli studenti costretti a seguire le lezioni on line.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, Salomoni: "Il sistema di diritto allo studio ha retto alla pandemia"

ForlìToday è in caricamento