Politica

Aeroporto di Forlì, Ragni e Peruzzini (Fdi) alla giunta Regionale: "Subito il finanziamento di 12 milioni di euro"

Nei mesi scorsi gli amministratori regionali e lo stesso governatore Bonaccini hanno solennemente promesso un uguale contributo milionario anche per lo scalo di Forlì

"Situazione pandemica a parte, è arrivato il momento di tradurre le promesse, le intenzioni degli amministratori regionali, in fatti concreti. La giunta Bonaccini deve dimostrare uguale atteggiamento verso tutti gli scali. Del resto, un uguale investimento era stato già inserito dalla Regione a bilancio in favore dell'aeroporto Verdi di Parma. Adesso, senza ulteriori indugi, tocca a Forlì". A chiederlo è Fabrizio Ragni, vicecoordinatore di Fratelli d'Italia Forlì-Cesena e responsabile per il territorio forlivese.

Nei giorni scorsi è arrivato il via libera dell’Unione europea al maxi finanziamento regionale di 12 milioni di euro per l’aeroporto Fellini di Rimini; soldi che saranno utilizzati per l’allineamento dell’infrastruttura ai requisiti previsti dalla certificazione Ue, per la creazione di nuovi servizi, per la ristrutturazione dell'area cargo e dell' area terminal e l'ammodernamento  degli impianti tecnologici e antincendio. Nei mesi scorsi gli amministratori regionali e lo stesso governatore Stefano Bonaccini hanno spromesso un uguale contributo milionario anche per lo scalo di Forlì.

"E' sempre stato detto che la Regione sarebbe intervenuta a sostegno delle opere strutturali e infrastrutturali degli aeroporti dell'Emilia-Romagna, tenendosi fuori dalle strategie di pianificazione del traffico aereo - ricorda Ragni -. Per essere chiari i soldi non dovranno saranno spesi per portare nuovi voli allo scalo riminese. A Forlì gli imprenditori hanno speso risorse proprie per garantire un programma prestigioso di collegamenti con l'Italia e con l'estero, senza alcun aiuto pubblico. Non vorremmo, adesso che si mettono in moto gli investimenti per Rimini, che si creassero disparità fra le varie realtà del territorio. Su questo aspetto in particolare, e l'applicazione dei fondi per la realizzazione del piano aziendale di Airiminum, presteremo la massima attenzione".

Sul tema interviene anche Mario Peruzzini, componente del direttivo del “Circolo Caterina Sforza Forlì” di Fratelli d’Italia“, e già presidente del “Comitato di sostegno e sviluppo aeroporto Forlì”, da anni punto di riferimento dei fautori del rilancio dell'importante infrastruttura: "I fondi regionali promessi sono necessari. E sono pure insufficienti. Per l'aeroporto di Forlì sarà fondamentale garantire, oltre alle infrastrutture di servizio e il potenziamento dei collegamenti, anche l'ampliamento e la riqualificazione del sedime aeroportuale che consenta l'insediamento di nuove attività commerciali che possano creare un indotto economico di sostegno alla nuova società di gestione, ristrutturare e rendere più funzionali ed efficienti le aree arrivi e parcheggi, rendendole più congrue e calibrate al potenziale che il Ridolfi sarà in grado di esprimere sulla carta per volume di passeggeri , movimentazione aerei ed anche merci. Parliamo di un finanziamento che garantisca nei prossimi anni sviluppo di turismo, attività culturali, produttive e commerciali. Tradotto: posti di lavoro e ricchezza per l'intero territorio che comprende non soltanto Forlì, ma anche il ravennate e il cesenate".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto di Forlì, Ragni e Peruzzini (Fdi) alla giunta Regionale: "Subito il finanziamento di 12 milioni di euro"

ForlìToday è in caricamento