rotate-mobile
Politica

Aeroporto, bando Ridolfi. Pasini (Udc): "Un'occasione da non sprecare"

"Ora però occorrerà vigilare, e in questa direzione andrà il mio impegno, perché non si perda nemmeno un giorno utile per pubblicare il bando per il Ridolfi, bando che deve contenere la clausola del reimpiego del personale ora in cassa integrazione”, afferma Pasini.

Il consigliere comunale di Forlì e segretario provinciale dell'Udc, Enrico Pasini, plaude alla decisione del consiglio d'amministrazione di Enac di indire subito il bando per l'affidamento della gestione dello scalo aeroportuale di Forlì, separandolo dalle altre procedure di gara che riguardano Rimini. "Ora però occorrerà vigilare, e in questa direzione andrà il mio impegno, perché non si perda nemmeno un giorno utile per pubblicare il bando per il Ridolfi, bando che deve contenere la clausola del reimpiego del personale ora in cassa integrazione”, afferma Pasini.

"Questa volta, però, forti di un'esperienza trentennale di gestione dello scalo da parte di soggetti pubblici locali, che hanno raggiunto gli esiti nefasti che sono sotto gli occhi di tutti, chiedo che prevalga l'idea di una vera gestione industriale, affidando gli incarichi a personale di alta specializzazione - chiosa l'esponente dell'Udc -. Occorrerà, anche, fare molta attenzione ad eventuali “composizioni pasticciate” fra privato  e pubblico con quest'ultimo a volte troppo “allegro” nello spendere il denaro della collettività".

"Seguirò attentamente anche il ruolo della Regione – chiosa Pasini – troppo spesso contraddittorio. A parole spinge per compattare e fare sistema, ma non rinuncia a riservare una “centralità” al sistema bolognese. La Regione, pertanto, faccia il suo mestiere, vale a dire gestire la cosa pubblica lasciando perdere interventi in campo aeronautico, poiché i precedenti non depongono certo a sua favore. Sfrutti, invece, l'occasione d'oro che si è presentata – prosegue Pasini – essendo incisiva nei confronti di Enac in beneficio al territorio".

"La Regione, infatti, dovrebbe insistere con Enac perchè collegasse i bandi di Forlì e Rimini attraverso un meccanismo che consentisse al gestore che eventualmente rilevasse il Ridolfi, di avere priorità anche nell'acquisto del Fellini, per dar corpo al tanto vociferato sistema aeroportuale che in questi anni non si è mai riusciti a mettere in essere. Questa è l'occasione giusta, per gettare le basi del Progetto Romagna, coinvolgendo la Repubblica di S.Marino, fondamentale partner strategico", conclude.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto, bando Ridolfi. Pasini (Udc): "Un'occasione da non sprecare"

ForlìToday è in caricamento