Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

"Riforma della giustizia e tempi celeri nelle cause di lavoro": le richieste dell'Ugl al neo sottosegretario alla Giustizia Morrone

"Sono convinto – afferma Lo Giudice - che saprà dare un contributo importante anche alle tematiche da lui stesso condivise e sottoscritte nella piattaforma programmatica che il nostro sindacato ha presentato"

L'Ugl di Forlì-Cesena-Rimini e Ravenna, attraverso il segretario generale territoriale Filippo Lo Giudice, si appella al neo sottosegretario alla Giustizia Jacopo Morrone affinchè sian realizzata "la riforma della giustizia". "Siamo certi - afferma Lo Giudice - che saprà affrontare questa nuova e stimolante sfida con la serietà, la professionalità e la capacità che hanno contraddistinto la sua attività politica sino ad oggi e che saprà coniugare il bene per il Paese con quello del territorio che lo ha visto protagonista in questi anni nelle fila del centrodestra”. "Sono convinto – aggiunge Lo Giudice - che nel suo delicato incarico saprà dare un contributo importante anche alle tematiche da lui stesso condivise e sottoscritte nella piattaforma programmatica che il nostro sindacato ha presentato ai candidati del centrodestra ed allo stesso Morrone il 2 marzo scorso prima delle elezioni politiche del 4 marzo. Nella certezza che riuscirà, grazie al sue capacità ed alla grande passione politica, a dare un valido apporto  in un settore difficile e delicato come la Giustizia e nelle questioni da lui indicate in alcune interviste di stampa e che coincidono con le nostre priorità come, per esempio, la lotta alla piaga del caporalato ed allo sfruttamento del lavoro nero e la difesa dei beni – in famiglia e in azienda – e la legittima difesa. Nella speranza, inoltre, che  la riforma della giustizia veda fra le prime misure da adottare tempi celeri nelle cause di lavoro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Riforma della giustizia e tempi celeri nelle cause di lavoro": le richieste dell'Ugl al neo sottosegretario alla Giustizia Morrone

ForlìToday è in caricamento