menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terzo Lotto della Tangenziale, Marchi (Italia Viva): "Nuova Commissione alla presenza di Anas"

"Perché non sono state recepite le richieste dei territori?", è l'interrogativo di Marchi (Italia Viva"

Sul Terzo Lotto della Tangenziale di Forlì Italia Viva chiederà la convocazione di una nuova Commissione alla presenza anche dei tecnici Anas. Lo rimarca il consigliere comunale Massimo Marchi, che argomenta: "Il nostro interesse, come quello di tutti i forlivesi, lo abbiamo detto più volte, è fare in modo che i cantieri per la realizzazione del Terzo Lotto della tangenziale si aprano prima possibile perché si tratta di un’opera strategica per la nostra città che non vediamo l’ora di completare".

Marchi ripercorre le tappe: "Abbiamo chiesto la convocazione di una seduta della Seconda Commissione perché fino ad oggi i Consiglieri Comunali non sono mai stati coinvolti nelle varie interlocuzioni che l’amministrazione ha avuto con Anas e coi referenti dei Quartieri di San Martino in Strada e Vecchiazzano. Le osservazioni inviate dai Quartieri ad Anas e al Comune entro il termine richiesto del 16 dicembre 2019, ben oltre 1 anno fa, chiedevano di realizzare un’opera con un minor impatto ambientale, con una mobilità scorrevole garantita, con un livello di sicurezza più alto e addirittura con la possibilità di un costo inferiore a quello preventivato, spendendo quindi in maniera più oculata i soldi pubblici",.

"Importante è per noi evitare anche che ci sia dissenso e tensione sociale fra gli abitanti dei territori interessati alla realizzazione di questa importante infrastruttura - prosegue Marchi -. Sarebbe stato quindi un bell’esempio di amministrazione attenta alle istanze dei cittadini arrivare a scelte migliori e condivise. Invece purtroppo la risposta che ci è arrivata lunedì dai tecnici comunali e dall’assessore Giuseppe Petetta è che le proposte dei Quartieri non sarebbero accoglibili perché non rispettose delle norme attuali. A questo punto chiederemo la convocazione di una nuova Commissione alla quale siano presenti assolutamente anche i tecnici Anas, che questa volta erano assenti, per sentire anche la loro versione e chiarire in maniera definitiva ed inequivocabile chi ha la responsabilità di tutte le scelte e perché non sono state recepite le richieste dei territori?"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Come eliminare l'odore di fumo in casa: ecco i consigli

Attualità

"Non più soli", quattro posti alla Misericordia di Rocca San Casciano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento