Lunedì, 20 Settembre 2021
Sport

Automobilismo, Coppa del Mondo Cross Country: il duo Gaspari-Salvatore vede il traguardo dell'Andalusia Rally

Nonostante due forature e qualche problema alla centralina del Polaris Rzr l’equipaggio romagnolo si è classificato al 53esimo posto assoluto su 75 partenti e al 17esimo del gruppo T3 su 25 partenti

Enrico Gaspari e Massimo Salvatore hanno portato il secondo Andalusia Rally in Spagna, prova inserita nel calendario di Coppa del Mondo Fia Cross Country Rally. Nonostante due forature e qualche problema alla centralina del Polaris Rzr l’equipaggio romagnolo si è classificato al 53esimo posto assoluto su 75 partenti e al 17esimo del gruppo T3 su 25 partenti. Il via con il prologo di 32 chilometri, di cui 11 di prova speciale, con l'equipaggio romagnolo che ha cercato con Salvatore alla guida di prendere confidenza con il Polaris Rzr e Gaspari di interpretare al meglio il sistema di navigazione, quindi senza cercare la massima prestazione

L'indomani si è disputata la prima vera tappa di 293 chilometri, con ben 257 di prova speciale. Un percorso da vero rally raid, tra fiumi, trial in salita, strade bianche da oltre 100 chilometri orari e curvoni parabolici. Un percorso di alto livello completo e tecnico, che Salvatore ha deciso di affrontare con cautela, aumentando il ritmo chilometro dopo chilometro e concludendo la prova speciale con una buona padronanza del Polaris Rzr. La terza tappa, da 493 chilometri con una prima prova speciale di 150 chilometri una seconda da 130 chilometri, è stata particolarmente sfortunata. Gaspari e Salvatore sono stati infatti costretti a fermarsi per la rottura dell'alternatore, proseguendo comunque nella competizioni.

La tappa era iniziata nei migliori dei modi, nonostante le grosse difficoltà di navigazione della prima prova speciale che i concorrenti hanno dovuto affrontare. Salvatore, nel ruolo di navigatore, ha guidato alla perfezione Gaspari. Quest'ultimo ha commesso un unico errore, una divagazione che è costata lo stallonamento di un pneumatico e il conseguente cambio gomma. Nella seconda ed ultima prova speciale, a 30 chilometri dalla fine l’equipaggio del Racing Team Le Fonti si è dovuto fermare per un guasto all’alternatore. L’assistenza di Xtreme+ si è subito attivata, ma tra distanza e riparazione la coppia Gaspari-Salvatore ha perso oltre tre ore di tempo.

La prova di domenica prevedeva invece una prima parte velocissima ed un finale trial con molto fango. Salvatore ha sempre messo Gaspari nelle condizioni di spingere sull’acceleratore. C'è quindi rammarico per le forature che hanno fatto lievitare il tempo della prova, con l'equipaggio che ha rallentato per il timore di un'altra foratura che avrebbe fermato la loro gara. Tutto sommato è statata una trasferta positiva, che ha permesso all’equipaggio del Racing Team le Fonti di provare a fondo il Polaris Rzr e famigliarizzare con il team Xtreme+n vista della gara di Campionato del Mondo Fia, il Sik Way Rally nel mese di luglio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Automobilismo, Coppa del Mondo Cross Country: il duo Gaspari-Salvatore vede il traguardo dell'Andalusia Rally

ForlìToday è in caricamento