menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parte da Forlì la gestione dematerializzata dei dispositivi medici monouso

La nuova modalità di distribuzione tramite le farmacie convenzionate offre l’opportunità di poter usufruire del servizio capillarmente, con prossimità sul territorio e con un ampio orario di apertura al pubblico sicuramente più flessibile

Dal primo ottobre prossimo sarà pienamente operativo il programma "Auxilium" dell’Ausl Romagna per la gestione dematerializzata dei dispositivi medici monouso. L’applicativo, il primo del genere in Regione, sarà caratterizzato da una gestione del piano di erogazione del paziente completamente dematerializzato. "Auxilium" consentirà alle farmacie convenzionate di visualizzare esclusivamente la situazione erogativa di ciascun assistito dell’Ausl della Romagna che si presenterà, o con il tesserino sanitario, o copia del piano terapeutico.

Nell'ambito, infatti, di una più complessiva volontà da parte della Regione Emilia Romagna di riconfermare il ruolo delle farmacie convenzionate poste sul territorio qualificandole come rilevanti punti della rete professionale del Servizio Sanitario Regionale nell’erogazione di prestazioni e servizi utili a migliorare il benessere dei cittadini emiliano-romagnoli e quindi con l’intento di sperimentare ed agevolare nuovi percorsi organizzativi e nuovi modelli assistenziali inerenti tra l’altro la partecipazione alla distribuzione di alcune tipologie di prodotti di assistenza integrativa, si stanno delineando alcune importanti novità nell’ambito della fornitura di dispositivi medici per stomia e incontinenza/ritenzione.

Nel territorio di Forlì il tutto si tradurrà per gli utenti nella possibilità di prevedere, oltre al percorso già attivo di distribuzione diretta dei dispositivi medici all’ospedale Morgagni-Pierantoni (Padiglione Allende) con appuntamento mensile, anche la possibilità di poter scegliere di rivolgersi in una farmacia convenzionata per la fornitura degli stessi dispositivi. Il nuovo percorso individuato prevede che l’assistito, in alternativa al ritiro alla distribuzione diretta, possa recarsi mensilmente o al bisogno in una propria farmacia convenzionata di fiducia (non necessariamente sempre la stessa) che, collegata informaticamente al programma gestionale dell’Ausl della Romagna, distribuisca i quantitativi del dispositivo medico come da piano terapeutico.

Ciò significa che gli ambulatori sia chirurgici che urologici nei quali l’utente è seguito continueranno ad assisterlo per ogni necessità, mentre per la distribuzione del materiale, qualora scegliesse di recarsi nelle farmacie convenzionate, non dovrà più fare riferimento alla distribuzione diretta dei dispositivi medici all'ospedale di Forlì. La nuova modalità di distribuzione tramite le farmacie convenzionate offre l’opportunità di poter usufruire del servizio capillarmente, con prossimità sul territorio e con un ampio orario di apertura al pubblico sicuramente più flessibile. In vista della partenza del nuovo percorso, tutti gli utenti sono stati contattati telefonicamente dal nostro personale che, oltre a risolvere eventuali dubbi, hanno raccolto la singola scelta rispetto alla modalità distributiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento