Boato butta giù dal letto i residenti: fallito assalto esplosivo al bancomat

Il tutto si è consumato intorno alle 3,20. I malviventi si sono presentati a bordo di un suv di colore grigio

Un boato ha svegliato di soprassalto i residenti di via Corbari. Ad innescarlo un commando di quattro uomini, che nella nottata tra venerdì e sabato ha tentato di assaltare il bancomat della Banca Popolare dell'Emilia Romagna, all'interno del centro commerciale Ravaldino. Il tutto si è consumato intorno alle 3,20. I malviventi si sono presentati a bordo di un suv di colore grigio. Tutti indossavano un passamontagna. Per far esplodere lo sportello automatico e rubare il denaro contenuto all'interno hanno inserito dell'esplosivo, in forma solida e piatta nella fessura in cui si inserisce la tessera, collegandolo quindi ad un filo elettrico, per causare la detonazione a distanza.

Lo scoppio c'è stato e ha buttato giù dal letto gli abitanti della zona, che immediatamente hanno allertato il 112. Carabinieri e personale addetto alla vigilanza erano già stati attivati dal sistema d'allarme. Le luci blu sono giunte tempestivamente sul posto, ma i banditi sono riusciti a dileguarsi rapidamente. Una manciata di secondi dopo la deflagrazione erano già saliti a bordo dell'auto. Infatti hanno subito notato che il forziere aveva retto all'esplosione. Impossibilitati quindi a mettere le mani sui contanti si sono dati alla fuga, facendo perdere le loro tracce. Sul posto gli uomini dell'Arma hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza, che hanno immortalato l'azione dei malviventi.

L'esplosione ha causato danni in fase di quantificazione alla banca. Le indagini sono seguite dai Carabinieri di San Martino in Strada, dal personale del Nucleo Operativo e Radiomobile e dal Nucleo Investigativo del comando provinciale. Non si esclude che ad agire possano esser stati gli stessi che intorno alle 2 hanno preso di mira la filiale della Banca di Romagna di via Piratello, a Lugo. Anche in questo caso è stata utilizzata la tecnica dell'acetilene, ma il colpo è fallito. Gli assalti esplosivi nell'ultimo periodo si sono moltiplicati e probabilmente dietro c'è un'unica regia. Nelle settimane scorse i ladri hanno colpito a Lido di Dante, in ufficio postale e in centro a Ravenna, così come a Bertinoro, a Forlì e in due diverse banche di Cesena, nel primo caso sempre con la tecnica della marmotta, nel secondo, invece, sradicando il bancomat

Potrebbe interessarti

  • Pulizie approfondite in bagno? Scopri come avere un box doccia splendente

  • Liberati delle formiche con questi rimedi naturali

  • Romagna imperdibile: 4 borghi medievali da scoprire

  • Punti neri, bye bye: ecco i rimedi per un inestetismo diffuso

I più letti della settimana

  • Tragedia a Mirabilandia, muore annegato un bimbo di 4 anni: abitava nel forlivese

  • Bimbo annegato a Mirabilandia, le telecamere riprendono la scena. S'indaga per omicidio colposo

  • La Regione torna ad assumere: 1.300 posti di lavoro da riempire, al via i concorsi

  • Ha lottato contro una terribile malattia: lo sport forlivese piange Riccardo Turoni

  • L'estremo saluto a Edoardo, morto a 4 anni: una bara bianca in spalla e un lungo applauso

  • "L'unico amore della mia vita": il ricordo straziante del nonno del piccolo Edoardo

Torna su
ForlìToday è in caricamento