Atletica leggera al Saffi-Alberti: ecco i più forti della scuola 2019

I migliori alunni dell’I.T. Saffi-Alberti di Forlì, selezionati in tutte le classi si sono contesi il  titolo. Sono stati battuti 3 record d’Istituto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Al Campo Gotti si è tenuto uno dei più combattuti “Il più forte della scuola", giunto alla 15esima edizione. I migliori alunni dell’I.T. Saffi-Alberti di Forlì, selezionati in tutte le classi si sono contesi il  titolo. Sono stati battuti 3 record d’Istituto che assumono particolare valore se si considera che per regolamento, gli atleti non possono utilizzare le scarpe chiodate: 11”25 nei 100 metri (Amici), 6,26 nel lungo (ancora Amici) e 77,00 nel vortex (Popa). Vincono il titolo di “Più Forte della Scuola” 2019 Francesco Amici della 4B nella categoria maschi (per il terzo anno consecutivo) e Azara Nonni della 3E nella categoria femmine. Quest’anno nel programma sono stati inseriti altri due titoli: “Il più resistente della scuola”, vinto da Virginia Visotti della 4B nella categoria femmine e Othmane Ballouk della 1G nella categoria maschi, con due entusiasmanti finali di gara nei 1000 metri, consentendo ad entrambi di raggiungere e superare rispettivamente Kondaogo Bintou della 4E e Ibrahim Mabrouk della 3A. L'altro titolo è “Il più forzuto della scuola” vinto da Kondaogo Nafissa della 4E nella categoria femmine, che regola l’omonima Bintou (già seconda nel più resistente) e da Luca Fabiani della 2C nella categoria maschi, in un avvincente sfida a suon di spallate con Lorenzo Bertoni 2E, che cede il primo posto ma centra il migliore risultato tecnico dei lanci con 13,50 nel peso. 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento