Casa di riposo Zangheri: è Luca Zambianchi il successore di Wilma Vernocchi

l nuovo consiglio ha ringraziato la Presidente uscente, Vilma Vernocchi e gli altri consiglieri, "per l’impegno profuso nello svolgere la loro attività amministrativa"

E' Luca Zambianchi il nuovo presidente della casa di riposo Pietro Zangheri di Forlì. Sabato si è insediato il nuovo consiglio direttivo, composto da Fabiana Fiorini (nominata anche vicepresidente della struttura), da Angelica Sansavini e Paola Fava. E' stato nominato "ispettore" Fabio Pezzani. Il consiglio direttivo resterà in carica 3 anni con scadenza prevista per il primo luglio 2023. Il nuovo consiglio ha ringraziato la presidente uscente, Wilma Vernocchi e gli altri consiglieri, "per l’impegno profuso nello svolgere la loro attività amministrativa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A nome di tutta l’amministrazione di Forlì auguro buon lavoro a Luca Zambianchi, nominato nei giorni scorsi nuovo presidente del consiglio di amministrazione della casa di riposo Pietro Zangheri - esordisce il sindaco Gian Luca Zattini -. Il suo sarà un compito delicatissimo, reso ancor più importante e strategico dalla complessità di una struttura che – per natura – non può dirsi ospedaliera ma che negli anni ha assunto un carattere socio assistenziale del tutto eccezionale e complicato alla luce anche degli ultimi avvenimenti legati al Coronavirus. La cosa certa è che la professionalità e l’esperienza di Zambianchi lo sapranno guidare nella gestione di questa importantissima casa di riposo, sapendo preservarne l’autonomia e la sicurezza dei suoi ospiti"

I "migliori auguri di buon lavoro" al nuovo presidente della Casa di Riposo Zangheri di Forlì arrivano anche dal deputato Marco Di Maio, definendolo una "persona di qualità e profondamente legata al nostro tessuto cittadino. La Zangheri struttura a cui mi sento legato che ho sempre sostenuto, essendone tra l'altro anche socio onorario. Dopo le problematiche dei mesi scorsi era necessario un nuovo inizio. Ne hanno bisogno gli ospiti della casa di riposo, i lavoratori che hanno svolto sempre con grande dedizione la propria opera; e ne hanno bisogno i familiari degli ospiti, che devono essere maggiormente coinvolti nella gestione. La "Zangheri" per Forlì è punto di riferimento e in quanto tale merita la massima attenzione, cura e passione possibili".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata non abbandona Corso Garibaldi: nuovo colpo al Lotto con un terno

  • La Bidentina si macchia di sangue: schianto contro un albero, perde la vita sotto gli occhi della fidanzata

  • Morto sulla Bidentina, Andrea superò un grave incidente. La sua esperienza per un progetto per giovani

  • Coronavirus, ci sono i primi due studenti positivi: nessuna chiusura di classi e scuole

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: nuovi contagiati riconducibili a focolai già noti

  • Commando armato assalta una villa: minuti di terrore per una famiglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento