Domenica, 21 Luglio 2024
La kermesse

Fondi regionali per la festa del liscio in Piazza Saffi: 42mila euro per "Cara Forlì"

Via libera dalla Giunta all’esito del bando che, in attuazione della legge regionale 37 del 1994 in materia di promozione culturale, ha stanziato un pacchetto di risorse

Dal Bologna Portici Festival a RavennaMosaico, dal Rinascimento a Ferrara a Cara Forlì. Dieci progetti in tutto, promossi da altrettanti Comuni (o Istituzioni partecipate) con popolazione superiore ai 50mila abitanti, risultati idonei e ammessi al contributo regionale. Via libera dalla Giunta all’esito del bando che, in attuazione della legge regionale 37 del 1994 in materia di promozione culturale, ha stanziato un pacchetto di risorse: nel complesso sono stati assegnati contributi per 612mila euro, determinati sulla base della popolazione del Comune che ha proposto il progetto e delle risorse finanziarie disponibili sul bilancio regionale.

Il bando

Erano ammessi progetti di due tipologie distinte: la prima riguardava festival, mostre, manifestazioni ed eventi di rilievo nazionale; la seconda, progetti innovativi di promozione culturale mirati alla valorizzazione di nuovi talenti, alla promozione dell’arte contemporanea, alla valorizzazione della cultura popolare, all’inclusione e al dialogo fra culture diverse.

Per entrambe le tipologie i progetti ammissibili dovevano prevedere l’uso di tecnologie e strumenti comunicativi digitali per allargare il numero dei fruitori degli eventi e la capacità di presenza nei media. Tutti e dieci i progetti presentati sono risultati idonei e ammessi al contributo. I Comuni promotori sono Bologna, Carpi, Faenza, Ferrara, Forlì, Imola, Modena, Ravenna, Reggio-Emilia, Rimini.

Alcuni dei progetti ammessi a contributo riguardano manifestazioni note e consolidate: per esempio il Festival della Filosofia per Modena, il Festival della Fotografia Europea di Reggio Emilia, la grande mostra sul Rinascimento promossa da Ferrara Arte, la Biennale del Mosaico contemporaneo a Ravenna, la rassegna Imola in musica. Bologna propone le attività di valorizzazione dei Portici, dopo il riconoscimento come Patrimonio Mondiale Unesco, mentre il Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza presenta il Premio Faenza, storico concorso internazionale della ceramica d’arte. La Festa del Racconto di Carpi e la grande festa del liscio di Forlì confermano le manifestazioni proposte nel 2022, mentre Rimini completa l’elenco dei progetti con le attività di promozione culturale in vista della candidatura della città a capitale italiana della cultura per il 2026. Per Cara Forlì il contributo è di 42mila euro su un totale di 140mila euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi regionali per la festa del liscio in Piazza Saffi: 42mila euro per "Cara Forlì"
ForlìToday è in caricamento