menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, cala l'indice Rt: l'Emilia Romagna vede "giallo". "Non abbassiamo la guardia"

Lo ha detto l'assessore regionale alla Sanità Raffaele Donini, spiegando che "la curva epidemiologica sta rallentando"

L'Emilia-Romagna "virtualmente" zona gialla. Ma dovrà aspettare ancora una settimana per uscire dalla zona arancione. Lo ha detto l'assessore regionale alla Sanità Raffaele Donini, spiegando che "la curva epidemiologica sta rallentando", citando l'Rt sceso a 1,14 durante la diretta per il bollettino settimanale dei contagi. "Ne parleremo se mai la settimana prossima - dice ancora Donini -, ma se questi dati dovessero essere confermati allora, la settimana prossima l'Emilia-Romagna avrebbe i requisiti per tornare gialla". Ma, ha ammonito l'assessore, "non dobbiamo assolutamente abbassare la guardia. Questi dati devono essere confermati la prossima settimane". 

NUOVA ORDINANZA: ALTRE ATTIVITA' APERTE NEI FESTIVI

Donini, nel corso della consueta diretta Facebook del venerdì, ha anche fatto il punto sulla situazione degli ospedali: "Siamo al 46% della potenzialita' dei reparti Covid, mentre siamo ancora al 35% per quanto riguarda l'occupazione dei posti in terapia intensiva. Continuiamo come sistema sanitario regionale ad erogare le prestazioni programmate, sia ambulatoriali che chirurgiche. Stiamo reggendo l'urto della pandemia". In prima linea nella lotta contro il covid-19 ci sono anche le Usca, i team di medici che visitano direttamente a casa i pazienti Covid.

In Emilia-Romagna "sono già state ricostituite 75 Usca" e sono "quasi 600 i professionisti che costituiscono questo patrimonio. Siamo vicini all'obiettivo che ci ha dato il Governo di avere una Usca ogni 50.000 abitanti, in pratica dovrebbero essere 90. E ogni settimana stiamo dicendo alle aziende sanitarie di metterne in campo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento