Dovadola, nuovi lavori per la messa in sicurezza della strada verso Montepaolo

Con questo intervento, dal costo di circa 40mila euro, verrà rimosso il terreno che occupa parzialmente la sede stradale in seguito a un consistente movimento franoso avvenuto a poche centinaia di metri dalla confluenza con la Strada Statale 67.

Sono stati avviati a Dovadola nuovi lavori di straordinaria manutenzione e messa in sicurezza sulla strada comunale che conduce al Santuario e all'Eremo di Montepaolo. Con questo intervento, dal costo di circa 40mila euro, verrà rimosso il terreno che occupa parzialmente la sede stradale in seguito a un consistente movimento franoso avvenuto  a poche centinaia di metri dalla confluenza con la Strada Statale 67. 

Si tratta di uno dei danni maggiori che la strada subì in occasione delle ripetute giornate di pioggia insistente che si sono verificate nel corso dei primi mesi dello scorso anno. Finora non c'era stata la possibilità di intervenire perché mancavano i fondi necessari per asportare il materiale franato. 

"A tale scopo - informa il vice sindaco Kabir Canal - abbiamo destinato parte dei soldi che sono stati liquidati dalla Regione Emilia-Romagna come rimborso per i danni subiti in occasione dell'eccezionale nevicata del 2012. Tali danni furono riparati con fondi propri del bilancio comunale ed è per questo che con i 40.000 erogati a quattro anni di distanza si provvederà a mettere in sicurezza quel tratto e alla alla manutenzione del manto stradale ammalorato per circa tre chilometri. Abbiamo una importantissima scadenza da rispettare e dovevamo necessariamente rendere la via che porta a Montepaolo sicura e facilmente transitabile". Infatti giovedì 2 giugno, in occasione del Giubileo Straordinario della Misericordia verrà aperta una nuova porta Santa nel Santuario di Montepaolo dove Sant'Antonio di Padova visse tra il 1221 e il 1222, prima di svelare le sue straordinarie doti di predicatore a Forlì nel mese di settembre del 1222. Ed è proprio da Montepaolo che parte il Cammino del Santo che congiunge Dovadola con Assisi che sta diventando un punto di forza del turismo della vallata dell'Acquacheta con i conseguenti benefici per l'economia locale. Durante queste ultime settimane sono partiti decine di camminatori provenienti da ben 10 nazionalità diverse". 

Il vescovo della diocesi di Forlì Bertinoro, monsignor Lino Pizzi, presenzierà alla cerimonia del 2 giugno celebrando una messa solenne alle ore 17.00.

Potrebbe interessarti

  • Cattivi odori addio: ecco come pulire i bidoni della spazzatura

  • Micosi sulle unghie dei piedi: 5 rimedi naturali

  • Proteggi la tua casa dai ladri: 9 consigli da applicare prima di andare in vacanza

I più letti della settimana

  • Va alla scoperta delle bellezze rurali, un infarto lo uccide: la vittima è un volto noto di Forlì

  • Con il rombo orgoglioso delle Harley, l'ultimo saluto a Filippo Corvini: "Vivete come lui, col sorriso sul volto"

  • "Una presenza della nostra comunità": Castrocaro piange la giovane Giulia

  • Il dramma di Castrocaro, l'appello della madre: "Chi ha informazioni mi contatti"

  • Vite spezzate nel terribile schianto, comunità romena in lutto: parte la raccolta fondi per i funerali

  • Lui pedala, lei ruba abilmente: la coppia di sposi torna a colpire, ma la Polizia la stana

Torna su
ForlìToday è in caricamento