rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Elena, diploma con lode allo Scientifico: "Bisogna trovare il coraggio di investire in modo responsabile nella Scuola"

"Per me la dad, nonostante le grandi difficoltà incontrate, è stata strumento prezioso durante il primo lockdown per darci energia e non pietrificarci nelle nostre camere", racconta

"Una ragazza solare, determinata e disponibile". Così si definisce Elena Bonali, fresca di diploma col massimo dei voti al Liceo Scientifico. Una scuola, racconta, "scelta“inconsciamente” fin dal primo anno delle elementari. Da subito, infatti, ricordo di essermi appassionata alla matematica, soprattutto grazie alla creatività con cui mi è stata presentata, e da lì ho continuato ad avere questa passione fino ad oggi".

Elena, al termine di un anno che rimarrà nella storia si è diplomata con la lode. Che effetto le fa?
Non ho mai dato così tanta importanza ai voti; più che della lode, sono fiera del mio percorso di crescita (scolastica e non) durante questi cinque anni e soprattutto di essere sempre riuscita a mettere un po’ di me e tanta passione in tutto ciò che studiavo.

Qual è il ricordo più bello di questi cinque anni?
Penso sia l’ultimo giorno di scuola di quinta che ho avuto la possibilità di vivere insieme a tutta la mia classe, dopo più di un anno in cui eravamo stati quasi sempre divisi. È stata per tutti una grande emozione.

L'ultimo anno e mezzo è stato infatti condizionato dall'epidemia da covid. Come lo ha vissuto?
E' stato per me molto pesante e complicato; ho sofferto molto la mancanza della scuola e l’impossibilità di condividere tanti momenti ed esperienze con le persone a cui voglio bene.

Ha avuto difficoltà con la dad?
Per me la dad, nonostante le grandi difficoltà incontrate, è stata strumento prezioso durante il primo lockdown per darci energia e non pietrificarci nelle nostre camere; per questo ringrazio i miei professori che hanno spesso investito parte delle lezioni per chiacchierare e ridere con noi. Successivamente, però, è stato sempre più difficile e doloroso vedere il mondo “ripartire” pian piano con le scuole superiori (e non solo) in presenza spesso chiuse; spero che il prossimo anno si abbia sempre più il coraggio di investire in modo responsabile nella Scuola, perché la dad non può sostituire il calore di una lezione in presenza.

Quali sono i suoi hobby o passioni?
Oltre lo studio, suono la chitarra, sono una Scout da tantissimi anni e faccio volontariato in una bellissima associazione di nome Welcome, un centro per bambini e ragazzi, che promuove accoglienza ed educazione.

Un pensiero per i suoi prof?
Ai miei Prof vorrei mandare un grande abbraccio per aver sempre creduto in me ed per avermi insegnato non solo formule matematiche, reazioni chimiche, poesie, ma anche tanto altro, ancora più importante. 

Ha chiuso un capitolo, ne aprirà un altro. Cosa prevede?
Il prossimo anno mi sono iscritta alla facoltà di Fisica all’università di Bologna. Ho un po’ paura, ma allo stesso tempo sono molto curiosa e desiderosa di imparare. Inoltre, nel mio futuro mi piacerebbe spendermi nel campo dell’educazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elena, diploma con lode allo Scientifico: "Bisogna trovare il coraggio di investire in modo responsabile nella Scuola"

ForlìToday è in caricamento