Forlimpopoli chiude casette dell’acqua, giochi per bimbi e aree per cani. Dieci le denunce

"Stiamo proseguendo con azioni concrete - dichiara il sindaco Milena Garavini - per tutelare la salute dei nostri concittadini"

Prosegue senza sosta da parte dell’amministrazione l’impegno per far fronte all’emergenza coronavirus: oltre ai provvedimenti già decisi dalla Regione Emilia Romagna, come ad esempio la chiusura dei parchi pubblici, il Comune ha provveduto alla chiusura delle casette dell’acqua, dei giochi per bambini e delle aree sgambature cani. La Protezione Civile prosegue la sua fondamentale e capillare attività di sensibilizzazione della popolazione e la Polizia Municipale - sempre nell’ottica di preservare la salute pubblica - negli ultimi 10 giorni ha effettuato quasi 200 controlli sulle persone e su moltissimi esercizi commerciali per verificare l’osservanza dell’ordinanza contro la diffusione del nemico invisibile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I Carabinieri stanno effettuando controlli anche per evitare assembramenti e, di conseguenza, possibili contagi, e nei giorni scorsi sono state 10 le persone denunciate. 
Anche le strade, nei prossimi giorni, subiranno un intervento di sanificazione del manto stradale attraverso l’impiego di spazzatrice meccanica e, in certi casi, anche di un operatore dotato di pompa a spalla per intervenire laddove la spazzatrice non arriva. "Stiamo proseguendo con azioni concrete - dichiara il sindaco Milena Garavini - per tutelare la salute dei nostri concittadini. L’amministrazione comunale ha chiara la portata dell’emergenza e non si limita a osservare le prescrizioni regionali e nazionali ma mette in campo tutte le energie disponibili in questo momento così duro per il Paese e non solo". Forlimpopoli è il comune che per il momento ha pagato il più alto tributo di vittime, tre, tutte relative al "focolaio" della casa di riposo. I casi positivi sono 33 di cui 33 a domicilio e 6 ricoverati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Coronavirus, ci sono i primi due studenti positivi: nessuna chiusura di classi e scuole

  • Coronavirus, altri quattro casi a Predappio. Tra i contagiati anche uno studente

  • Coronavirus, 5 pazienti in terapia intensiva. Scoppia un nuovo focolaio a Predappio

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento