La fatica sul volto: azienda milanese dona creme idratanti per gli operatori sanitari

La prevenzione della malattia, che prevede anche l’uso continuo delle mascherine per gli “addetti ai lavori” degli ospedali, ha la controindicazione di mettere a dura prova la pelle

In questo momento di emergenza, ogni contributo può sostenere ed alleviare la fatica chi è in prima linea contro il Coronavirus. Viaggiano in tv, sui social e sui quotidiani online e cartacei le immagini delle piaghe sul volto degli operatori sanitari, conseguenza del portare, per ore ed ore, gli occhiali e le mascherine per proteggersi da quel nemico infido, il coronavirus, ma soprattutto per poter rimanere accanto e aiutare chi quel nemico lo ha dentro di sé.

La prevenzione della malattia, che prevede anche l’uso continuo delle mascherine per gli “addetti ai lavori” degli ospedali, ha la controindicazione di mettere a dura prova la pelle. In questi giorni, grazie alla segnalazione e alla collaborazione della dottoressa Lisa Pasini di Forlimpopoli e della dermatologa Maria Bandini di Faenza, la ditta SVR di Milano ha donato al reparto di Anestesia e Rianimazione di Forlì delle creme idratanti per impedire lesioni al viso, generate da presidi di protezione individuali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, il bollettino: un'anziana vittima a Forlì e un nuovo caso a Santa Sofia

  • Covid-19, amici o fidanzate non conviventi in auto: tutte le regole da seguire

  • Corso Mazzini perde un "pezzo", Trevi Sport chiude: "Una scelta sofferta, ma siamo rimasti soli"

Torna su
ForlìToday è in caricamento