Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Marino Bartoletti racconta la sua lotta contro un tumore: "Ho tanti motivi per guardare al futuro"

Il giornalista non ha trattenuto le lacrime ripercorrendo quanto accaduto: "E' una cosa che è scoppiata alla fine della scorsa estate"

"Bisogna sempre battersi fino al 90esimo minuto, fino anche ai minuti di recupero". A tu per tu con Serena Bortone a 'Oggi è un altro giorno', il giornalista forlivese Marino Bartoletti si confidato, raccontando per la prima volta racconta in televisione della sua lotta contro un tumore scoperto meno di un anno fa. "Ho avuto un tumore e forse ce l'ho ancora, perché le analisi definitive saranno fatte all'inizio di giugno" ha detto, lasciandosi andare a un commovente racconto di questi mesi. 

Il giornalista non ha trattenuto le lacrime ripercorrendo quanto accaduto: "E' una cosa che è scoppiata alla fine della scorsa estate. Per fortuna è stata presa per tempo, ma non possiamo sempre essere figli della fortuna o dire 'succede agli altri'". Poi il ringraziamento ai medici: "Devo benedire almeno quattro angeli che si chiamano Eugenio, Carlo, Giovanni e Marinella, che hanno dei cognomi oltre che dei nomi e dei titoli professionali, perché mi sono stati molto d'aiuto".

"Mi sono messo in buone mani - ha spiegato Bartoletti - Noi dobbiamo essere i primi ad aiutare queste persone ad aiutarci. Ho avuto sei mesi di terapie importanti, due mesi di radioterapia e la prima cosa che mi sono regalato è stato venire qui da te a parlare di Sanremo". Commossa anche la conduttrice, che ha incoraggiato il suo ospite - e amico - a cui ha chiesto cosa ha provato davanti a quella diagnosi. Niente rabbia ma "fatalismo, quello che lo sport mi ha insegnato" ha risposto Bartoletti, che ha concluso: "Bisogna sempre battersi fino al 90esimo minuto, fino anche ai minuti di recupero. Io mi sto battendo, sogno un'estate bellissima, con le persone che mi vogliono bene, con una in particolare. Spero che questa parte scura della mia vita la possa mettere alle spalle". 

Bartoletti ne ha parlato giovedì sera anche su Facebook: "Ho affrontato un argomento personale del quale per pudore e per carattere non avrei mai pensato di parlare. Ma alla fine ho ritenuto giusto farlo, perché se le cose - come mi auguro - si stanno risolvendo è giusto divulgare fino alla noia il discorso della prevenzione e, per quanto mi riguarda, quello della gratitudine. E pensare che entrando in studio ero convinto di parlare, al massimo, un po’ della mia carriera e de “La Cena degli Dei” (con le meravigliose notizie che la riguardano). Ho tanti motivi per guardare al futuro. E intendo farlo grazie a chi mi ha inviato in privato centinaia di messaggi, in molti casi davvero commoventi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marino Bartoletti racconta la sua lotta contro un tumore: "Ho tanti motivi per guardare al futuro"

ForlìToday è in caricamento