menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Franco Persiani nella foto

Franco Persiani nella foto

Università forlivese in lutto: si è spento il professor Franco Persiani

Ha contribuito allo sviluppo del polo universitario della città mercuriale, al fianco di Leonardo Melandri

Si è spento venerdì Franco Persiani, docente universitario al Dipartimento di Ingegneria Industriale dell'Università di Bologna, ed ex preside della II Facoltà di Ingegneria dell’Università di Bologna, con sede a Forlì. Nato nella città mercuriale il 31 gennaio del 1949, è stato fondatore e primo direttore del CIRI Aeronautica (Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale) parte fondamentale della rete dei Tecnopoli per la ricerca industriale della Regione Emilia-Romagna. Ha contribuito allo sviluppo del polo universitario della città mercuriale, al fianco del senatore Leonardo Melandri.

Il sindaco di Forlì, Davide Drei, lo ricorda come "una personalità di grande autorevolezza per la comunità romagnola, punto di riferimento per l’attività accademica delle sedi decentrate dell’Alma Mater" ed "unstancabile promotore della ricerca scientifica, in particolar modo nel campo ingegneristico, aeronautico e aerospaziale. Grazie al suo impegno diretto e costante sono nati progetti e programmi al servizio di studenti, ricercatori e istituzioni, culminati nella concretizzazione di importanti strutture e laboratori fra i quali il centro di sperimentazione internazionale “Ciclope”".

LE REAZIONI
RONDONI
- Alessandro Rondoni ricorda di Persiani "il suo grande impegno nel mondo universitario per far crescere e sviluppare non solo la facoltà di Ingegneria Aerospaziale ma l’intero Polo Tecnologico Aeronautico di Forlì. Si è distinto per l’insediamento dell’Università in Romagna, per progetti scientifici in regione e la più recente realizzazione del centro “Ciclope”. La vocazione  aeronautica di Forlì, compreso il suo Aeroporto, il centro Enav e la presenza universitaria sono un’evidenza che è stata resa possibile anche dall’opera del professor Persiani".

DI MAIO

 "La morte di Franco Persiani priva Forlì e il suo territorio di una delle menti più illustri. Un protagonista e fautore della crescita dell'Universita in Romagna e un punto di riferimento nazionale e internazionale nel settore dell'aeronautica. Lascia un segno indelebile con le opere a cui a contribuito, a partire dallo sviluppo del polo tecnologico aeronautico di Forlì fino al progetto "Ciclope" a Predappio. Una figura di grande autorevolezza che tutto il territorio deve essere impegnato a ricordare come merita". Lo afferma il deputato Marco Di Maio a ricordo del professore Franco Persiani, prematuramente deceduto venerdì.

IL CENTRO STUDI "MELANDRI" - Tutti i soci del Centro Studi Leonardo  Melandri partecipano all'unanime cordoglio suscitato in Città e in tutto il mondo universitario dalla improvvisa scomparsa del Prof. Franco Persiani, socio fondatore del Centro e si sentono vicini al dolore dei famigliari per il grave lutto che li ha colpiti. Il Prof. Persiani fu tra i principali artefici e promotori dell'insediamento universitario romagnolo: da sempre lo ricordiamo impegnato per accrescere e migliorare il livello e la qualità dei corsi universitari decentrati ed in particolare di quelli attivati con la Facoltà di Ingegneria. Lo ricordiamo anche, alcuni anni fa, in occasione della inaugurazione delle nuove strutture universitarie di Via Fontanelle (per la realizzazione delle quali si era battuto) quando, alla presenza del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, illustrò con orgoglio e passione didattica, una ricerca portata avanti dal suo gruppo di studi.

MOLEA - «Mente brillante, professionista instancabile, aveva fatto della promozione della ricerca scientifica la sua missione. Con la sua morte, perdo un amico oltre che un valido alleato nella vita cittadina e politica». Così Bruno Molea, deputato di Scelta Civica, saluta il professor Franco Persiani. «Promotore del polo accademico romagnolo e poi di quello tecnologico aeronautico, aveva anche condiviso le linee politiche di Scelta Civica fino a diventarne un candidato – prosegue l'onorevole Molea -. Il suo impegno rimarrà saldo nella vita cittadina, grazie agli sforzi volti alla realizzazione dei laboratori che ora sono centro di sperimentazione internazionale. Sono certo che la città saprà ricordarlo come merita».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento