menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ospedale e nuovi primari, Drei: "Professionisti di alto profilo alla guida di tre reparti chiave"

"Si completa - specifica Drei - il percorso che ha portato alla guida di tre reparti chiave del nostro ospedale professionisti di alto profilo"

Con l'arrivo dei nuovi primari "si rafforza la specializzazione chirurgica dell'ospedale Morgagni-Pierantoni". Così il sindaco di Forlì, Davide Drei, dopo la nomina del professor Giorgio Ercolani alla guida dell'Unità Operativa di Chirurgia e Terapie Oncologiche Avanzate dell'ospedale Morgagni-Pierantoni di Forlì, professore associato di Chirurgia all'Università di Bologna e medico chirurgo all'Ospedale Sant'Orsola, che segue temporalmente le nomine di Piergiorgio Solli a primario di Chirurgia Toracica e di Stefano Maitan, primario di Anestesia e Rianimazione.

"Si completa - specifica Drei - il percorso che ha portato alla guida di tre reparti chiave del nostro ospedale professionisti di alto profilo, che sono andati a ricoprire ruoli direttivi vacanti da tempo, rispetto ai quali si era generata una situazione di incertezza, sia per gli operatori sanitari che per la cittadinanza. La necessità di coprire tale carenza, per non disperdere continuità e competenze specialistiche, è stata sostenuta in Regione, in conferenza Socio Sanitaria e verso la direzione aziendale. Il risultato acquisito, quindi, ci soddisfa e pone le basi per la definizione degli assetti di un'Azienda Sanitaria funzionale, che sa riconoscere le vocazioni specifiche dei singoli ospedali e che ci consente di consolidare la qualificazione dei servizi sanitari, nella certezza che la specializzazione chirurgica del nostro ospedale è riconosciuta come primaria in tutto il territorio romagnolo”.

Per Drei, "la scelta del professor Ercolani è un segnale importante che dà forza al progetto di sviluppo ospedaliero e che riconosce l'ospedale della nostra città come eccellenza strategica per l'intera Azienda sanitaria romagnola. Un'Ausl che valorizza le storie e le professionalità degli operatori sanitari, della struttura e delle tecnologie di reparti che sono stati e sono un punto di riferimento in Romagna, in Regione e nell'intero territorio nazionale". "Le persone individuate sono professionisti che rispondono a livelli di elevatissima qualità – prosegue il sindaco -, sia in continuità per quanto riguarda il dottor Maitan, sia con l'apertura a esperienze internazionali con il dottor Solli. Ora, con Ercolani, per la prima volta si dà avvio anche ad una strategica collaborazione con il Policlinico Universitario Sant'Orsola di Bologna, ponendo le basi per una nuova esperienza che mette in relazione la cura della salute e l'Università”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento