rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca Santa Sofia

Pasqua, riaprono i centri visita del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

“Queste strutture – ha sottolineato il Presidente del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Luca Santini - rappresentano una risorsa per l’ente, sono il biglietto da visita de Parco verso i visitatori"

In occasioni delle festività pasquali riaprono i centri visita del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi del versante casentinese e di quello romagnolo dell’area protetta. I Centri Visita sono strutture realizzate con la finalità di descrivere il territorio, indicare il modo migliore per scoprirlo ed orientare il visitatore a scegliere programmi e strutture ricettive per rendere interessante e piacevole la permanenza nell’area protetta. Sono stati ideati utilizzando allestimenti espositivi originali e didattici allo scopo di educare il visitatore e spingerlo ad una conoscenza più consapevole dell’ambiente e del territorio.

Ogni struttura ospita una presentazione generale del territorio, che si sviluppa in alcuni casi con un tema specifico. Le strutture che verranno aperte in questo periodo sono il Punto Informazioni di Camaldoli e di Tredozio, il Giardino Botanico di Valbonella,  il Centro Visita di Badia Prataglia, di San Benedetto in Alpe, di Premilcuore, di Santa Sofia e di Bagno di Romagna. Per il dettaglio degli orari www.parcoforestecasentinesi.it.

“Queste strutture – ha sottolineato il Presidente del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Luca Santini - rappresentano una risorsa per l’ente, sono il biglietto da visita de Parco verso i visitatori, realizzati per  accogliere, raccontare il territorio e le sue peculiarità. Il loro ruolo è fondamentale alla luce anche del progetto di promo commercializzazione su cui il Parco sta lavorando insieme all’Apt Servizi della Regione Emilia Romagna. Tra i nostri obbiettivi vi è sicuramente l’attenzione e la qualifica del territorio,  attraverso un lavoro di  valorizzazione, promozione e tutela che metta in rete l’ambiente, il  turismo, l’enogastronomia, le tradizioni e la tipicità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasqua, riaprono i centri visita del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

ForlìToday è in caricamento