menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola, elementari e medie ritrovano l'educazione fisica al chiuso e all'aperto

Il 'tema ginnastica' era abbastanza sentito nelle scuole elementari e medie dell'Emilia-Romagna

Si puo' tornare a fare Educazione fisica nelle scuole elementari e medie dell'Emilia-Romagna al chiuso e all'aperto, ma sempre nel rispetto delle misure anti-contagio da Covid: tra tante restrizioni, dunque, eccone una che si allenta. Il via libera arriva dall'Ufficio scolastico regionale con una comunicazione ai dirigenti delle scuole del cosiddetto 'primo ciclo di istruzione'. Davanti alle domande delle stesse scuole, l'Usr ha interpellato la Regione e ha potuto dare il via libera. Infatti, con l'ordinanza del 12 novembre scorso, il presidente dell'Emilia-Romagna Emilia-Romagna, "in considerazione della situazione epidemica ed al fine di contenere il rischio di contagi", aveva disposto fino al 3 dicembre, che nelle scuole primarie e secondarie di primo grado fossero sospese le lezioni di Educazione fisica. Ma il 3 dicembre e' passato e pertanto ora valgono prescrizioni differenti. In particolare, spiega dall'Usr, vanno applicate "le disposizioni preesistenti (e richiamate nel dpcm del 3 dicembre 2020), secondo cui 'l'attivita' didattica ed educativa per i servizi educativi per l'infanzia, per la scuola dell'infanzia e per il primo ciclo d'istruzione continua a svolgersi integralmente in presenza'". Dunque, avvisa tutti l'Usr, "e' possibile svolgere le lezioni scolastiche di Educazione fisica sia al chiuso che all'aperto, nel rispetto rigoroso delle regole per il contrasto al Covid-19".

 Il 'tema ginnastica' era abbastanza sentito nelle scuole elementari e medie dell'Emilia-Romagna, tanto che gia' in precedenza l'Usr era dovuto intervenire sulla questione a fronte di alcuni quesiti che verteva sull'ipotesi di "equiparare azioni generiche di 'mobilita'' e di 'ricreazione' con l'insegnamento di Educazione fisica", limitata per via delle restrizioni Covid. Ma l'Usr aveva chiarito che e' una "equiparazione che non pare trovare fondamento tecnico". In particolare, il direttore dell'Ufficio scolastico regionale, Stefano Versari, aveva spiegato che e' "logicamente evidente che l'insegnamento di Educazione fisica", disciplinata da una serie specifica di documenti, "nulla ha a che fare con gli ordinari e consueti momenti di ricreazione scolastica (al chiuso o meglio, se possibile, all'aperto) 'ordinatamente' svolti; o con brevi momenti di rilassamento, non ai fini disciplinari, ma piuttosto per compensare seppure minimamente la prevalente posizione di staticita' in aula; o ancora, per i medesimi obiettivi di compensazione della staticita', con altrettanto contenute ed ordinate 'passeggiate'". (fonte Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Fitness

Rassodare il seno: gli esercizi push up da fare a casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento