Cronaca

Si riparte con la lotteria della Solidarietà, una buona occasione per sostenere i progetti di volontariato

E’ stata presentata la 19a edizione della Lotteria della Solidarietà, evento di raccolta fondi, ideato tanti anni fa da don Dario Ciani, che oggi rappresenta una preziosa occasione per l’autofinanziamento

E’ stata presentata la 19a edizione della Lotteria della Solidarietà, evento di raccolta fondi, ideato tanti anni fa da don Dario Ciani, che oggi rappresenta una preziosa occasione per l’autofinanziamento del comparto del Non Profit locale. Attraverso la vendita dei biglietti (costo 1 euro cadauno) gli organismi del Terzo Settore potranno autofinanziare i propri progetti, trattenendo il 70% di quanto incassato: il rimanente 30%, tolte le spese di gestione della Lotteria, verrà destinato parte al finanziamento di un progetto solidale, che verrà scelto, fra quelli presentati agli organizzatori, da un’apposita commissione, che valorizzerà in primis l’innovazione e la progettualità di rete e parte al fondo carcere, gestito da don Enzo Zannoni, cappellano della Casa Circondariale di Forlì, che ha raccolto l’eredità dello stesso don Dario, in questa importante missione.

Hanno presentato l'iniziativa il presidente dell’associazione "Amici di don Dario" Alberto Bravi, il presidente del Consorzio di Solidarietà Sociale Marco Conti, il vice-presidente di Assiprov Gilberto Bagnoli, gli assessori del Comune di Forlì Rosaria Tassinari (Welfare) e Valerio Melandri (Cultura). E' stato sottolineato che la lotteria, dalla sua istituzione ad oggi, ha destinato al finanziamento del Terzo Settore ben 341.890 euro, risorse, che, in molti casi, sono state particolarmente preziose per avviare progetti di welfare innovativo sul territorio.
Nell’ultima edizione (2018) i contributi erogati complessivamente sono stati 28.890 euro, fra cui 2.000 euro per il progetto “Or-Ti-Amo” della coop. sociale L’Accoglienza, 800 euro al progetto “I’m a dream” dell’impresa sociale Cavarei e 700 euro al progetto Casa della Speranza dell’ass. Papa Giovanni XXIII.

Il biglietto, come nelle passate edizioni, contiene parecchi buoni omaggio sia per la consumazione gratuita di prodotti (caffè, piadine, tisane ecc…) sia per l’ingresso a diversi musei del territorio, rappresentando, di fatto, anche un incentivo alla valorizzazione del patrimonio storico e culturale delle nostre terre. I premi della Lotteria, ben 150, sono buoni spesa, a cui contribuiscono diverse aziende sponsor che da anni sostengono l’iniziativa, fra cui l’Agenzia Viaggi Fortuna, Casadei Expert, 9 Supermercati CONAD del territorio. La vendita dei biglietti si protrarrà fino a fine gennaio 2020, quando è prevista la tradizionale cena conviviale con l’estrazione dei biglietti vincenti, la proclamazione del progetto solidale prescelto e la consegna a don Enzo Zannoni del contributo per il Fondo Carcere. 

L’iniziativa, promossa congiuntamente dall’associazione Amici di don Dario, dal Consorzio Solidarietà Sociale di Forlì e da Assiprov, è sostenuta dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e dalla BCC Credito Cooperativo Ravennate, Forlivese e Imolese. Oltre al patrocinio del Comune di Forlì, l’iniziativa presenta, quali media partner il Resto del Carlino, il Corriere Romagna e il quotidiano online Forlì Today.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si riparte con la lotteria della Solidarietà, una buona occasione per sostenere i progetti di volontariato

ForlìToday è in caricamento