Terrore ai Romiti, un affare finito male: e così ha sparato all'ex socio

All'origine del sanguinoso episodio un contenzioso economico

Si trova in carcere con le accuse di tentato omicidio aggravato dalla premeditazione e porto abusivo d'arma Riccardo Faggioli, il 39enne forlivese titolare del chiosco "Piada e Parsot" in viale Bologna autore della sparatoria che lunedì sera ha terrorizzato un'area residenziale dei Romiti e nella quale è rimasto ferito l'ex socio in affari, un 43enne forlivese, residente fuori città. All'origine del sanguinoso episodio un contenzioso economico: il 43enne avrebbe convinto nel 2015 ad investire una somma tra i 300 ed i 500mila euro in un'attività ristorativa a Londra, indebitandosi. Quindi avrebbe scoperto durante un viaggio nella capitale inglese, secondo la sua versione dei fatti, di essere stato truffato, in quanto del locale non c'era traccia. Da allora l'uomo, incensurato, ha cercato di rientrare in possesso del denaro, fino al raptus omicida.

IL MOVENTE - Lunedì pomeriggio i due, che non si incontravano da mesi, si sono dati appuntamento da un avvocato per trovare un accordo in prospettiva. L'incontro, tuttavia, non è andato come il 39enne auspicava. Così nella prima serata ha atteso l'arrivo dell'ex socio davanti ad un condominio in via Martiri delle Foibe, ha estratto una 357 Magnum (regolarmente detenuta in casa e con la licenza per sparare al poligono) ed ha premuto il grilletto per tre volte: un colpo ha raggiunto il polso del rivale, il quale è riuscito a rintanarsi nell'appartamento della madre, al primo piano.

LE FOTO NELLA PAGINA SUCCESSIVA

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Identificato il ciclista forlivese travolto ed ucciso da un suv. Gli amici: "Pedala in cielo"

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Tira dritto alla rotonda della Tangenziale, si ribalta e distrugge l'auto: vivo per miracolo grazie alle cinture

  • Ruba il bancomat alle colleghe di lavoro, paga aperitivi e fa prelievi: incastrato dalla Polizia

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Folle velocità, schianto e cappottamento in Tangenziale: guidava con una patente falsa

Torna su
ForlìToday è in caricamento