Uso del cellulare alla guida, "è la sbornia del terzo millennio. E' sempre assolutamente pericoloso"

E’ quanto afferma Giordano Biserni presidente di Asaps

"Prevedere distinzioni nelle modalità dell’utilizzo del cellulare alla guida significa vanificarne il potenziamento del contrasto  in discussione alla Commissione Trasporti della Camera". E’ quanto afferma Giordano Biserni presidente di Asaps. L’individuazione di “distinguo” fra chi utilizza il cellulare in fonia e nel sempre più frequente e ancor più pericoloso utilizzo in messaggistica e navigazione sui social, rispetto a chi lo utilizza come navigatore stradale, come sembra sia richiesto da alcuni parlamentari nella Commissione Trasporti, renderebbe di fatto impossibile il vero contrasto a questa che secondo l'Asaps “è la vera sbornia del terzo millennio, dalla cui cronicità pochi sanno astenersi”.

"Chiariamo subito allora - Biserni - che già alle condizioni attuali di fatto le violazioni all’articolo 173 del codice della strada contestate sono poche, intanto per la carenza dei controlli fisici su strada, ma anche per altri motivi molti semplici. Quale agente potrebbe mai contestare l’uso del cellulare utilizzato di notte, o utilizzato sotto pioggia battente, neve e nebbia? Se ora andiamo anche ad inserire la variabile esimente dell’utilizzo come navigatore a portata “di mano”, andremo ad innescare un sistema che attiverà ricorsi seriali al Giudice di pace. “Io non guardavo i social, ma la direzione che dovevo seguire”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa serie di distinguo sulle regole del Codice della strada se inserite nella riforma rischia di vanificarne completamente l’efficacia. "Gli agenti - conclude il presidente dell’Asaps - non si caleranno mai in discussioni infinite con i conducenti che si rifugeranno spesso sulla esimente dell’utilizzo come navigatore. Se passerà questa modifica la battaglia sull’uso del cellulare alla guida sarà persa. Definitivamente".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tuffo in mare si trasforma in tragedia: giovane muore sotto gli occhi degli amici

  • Viene da Malta, ufficializzata la prima compagnia aerea con un aereo con base al "Ridolfi"

  • Coronavirus, tre nuovi tamponi positivi. Un'infermiera colpita per la seconda volta dal virus

  • "Vuole ucciderla", i Carabinieri corrono subito. Picchiava la compagna davanti alla figlioletta, arrestato

  • "Picchiato con calci e pugni": paura sotto la torre dell'orologio, 23enne ferito

  • Apre un nuovo bar-ristorantino a due passi dal Duomo: "Scommetto sul centro, è l'ora del coraggio"

Torna su
ForlìToday è in caricamento