Nuova presidenza alla Zangheri, Marchi (Italia Viva) replica ad Acri (Forza Italia)

"Vorrei rispondere al Dott. Acri, che non ho il piacere di conoscere personalmente, in merito alle sue esternazioni sull’insediamento del nuovo Presidente della Zangheri Dott. Luca Zambianchi". Inizia così il comunicato a firma di Marchi (Iv)

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

"Vorrei rispondere al Dott. Acri, che non ho il piacere di conoscere personalmente, in merito alle sue esternazioni sull’insediamento del nuovo Presidente della Zangheri Dott. Luca Zambianchi. Naturalmente non posso che unire anche i miei sinceri auguri di buon lavoro a quelli già espressi da Marco Di Maio e dai rappresentanti istituzionali. Devo però ribattere all’esponente forzista che le sue affermazioni sulle presunte fantomatiche differenze di opinioni fra me e l’amico Marco sulla Zangheri sono false. Il fatto che il sottoscritto abbia evidenziato in maniera, come dice lui, “acerrima, pervicace, insistente, pedissequa e sistematica”, le indiscutibili falle emerse durante l’emergenza pandemica nella gestione della struttura non significa affatto avere opinioni diverse. Quando siamo di fronte a 19 deceduti e 108 malati fra gli ospiti in una casa di riposo che ne ospita fino a 300 nonché 35 positivi anche fra i dipendenti, significa che evidentemente qualcosa non ha funzionato e che ci sono stati errori, leggerezze e soprattutto ritardi da parte della precedente gestione. Non sono io ad affermarlo, ma la AUSL nella sua chiara ed inequivocabile relazione. Non si spiegherebbe altrimenti perché altre strutture del forlivese non abbiano avuto conseguenze così gravi per colpa della pandemia. Noi siamo favorevoli poi alla trasformazione in fondazione della Zangheri, come sa bene la precedente presidenza, abbiamo sempre fatto la nostra parte. Certo non lo può sapere Acri che esprime giudizi sulle persone senza conoscerle. Quindi non esiste nessuna contraddizione fra me e Marco Di Maio che la pensiamo alla stessa maniera, men che meno la ricerca di capri espiatori, solo la costatazione di ciò che è stato nella speranza che con la nuova gestione ciò non abbia a ripetersi."

Massimo Marchi Consigliere Comunale Italia Viva Forlì

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento