P.zza Guido da Montefeltro, "Serve riqualificare le strade che portano al San Domenico"

"Le tante strade che portano al S. Domenico hanno urgente bisogno di manutenzione e immaginarle pavimentate, così come si è fatto per i corsi principali, sarebbe particolarmente opportuno per allargare e valorizzare altri percorsi del centro storico"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

E’ particolarmente difficile non dare continuità al dibattito apertosi sulle pagine dei quotidiani in merito alla questione di Piazza Guido da Montefeltro. Quasi obbligato per la stupefacente leggerezza e superficialità con cui si ipotizzano parziali abbattimenti, realizzazione di parcheggio limitato ad un minor numero di auto, forse la Barcaccia potrebbe restare, chissà, dipenderà da chi si assumerà la compartecipazione del progetto e quanto, e in quanto tempo, riuscirà a recuperare l’investimento fatto.

Per anni si è motivato l’abbattimento sostenendo la “bruttezza” del “parcheggione” e la ricerca di recuperare  la vecchia identità di quell’area senza pensare, peraltro, che l’eventuale nuova edificazione prevista nell’area antistante Piazzetta Dante Alighieri avrebbe in ogni caso mutato l’immagine dell’epoca e che, se volessimo riportare Forlì alle radici dei tempi passati ,magari dovremmo abbattere tutta l’architettura del ventennio. Nessuno pensa di farlo, ma ciò che stupisce è che, proprio partendo da una critica all’opera , si proceda senza la minima riflessione architettonica del luogo.

In questa provvisorietà di analisi vorremmo suggerire , in attesa di casse più piene, di investire  quel milione di euro ripensando ai percorsi che dalla Piazza Saffi portano alla nostra area culturale più importante. Le tante strade che portano al S. Domenico hanno urgente bisogno di manutenzione e immaginarle pavimentate, così come si è fatto per i corsi principali, sarebbe particolarmente  opportuno  per allargare e  valorizzare altri percorsi  del centro storico. Alcune domande per una scelta che necessita molta riflessione ed analisi e alcune proposte, non ultima quella di aprire un concorso di idee, di partecipazione, per rendere “Il parcheggione” con i suoi blocchi di cemento una fucina di idee. Caratterizzare quei blocchi, non ideati casualmente ,  per rendere  la  parte iniziale del camminamento  verso il S.Domenico già un primo luogo dell’arte e della cultura.

Marisa Fabbri
Coordinatrice Sinistra Ecologia Libertà

Torna su
ForlìToday è in caricamento