Porcellum, oltre 7000 le firme raccolte nella provincia di Forlì Cesena

Oltre 7000 le firme raccolte nella provincia di Forlì Cesena, che l'Italia dei Valori ha consegnato a Roma in via definitiva oggi 28 settembre

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Oltre 7000 le firme raccolte nella provincia di Forlì Cesena, che l'Italia dei Valori ha consegnato a Roma in via definitiva oggi 28 settembre; firme comprensive anche di quelle che diversi esponenti del PD ci hanno consegnato, e che ringraziamo. Il più grande ringraziamento va ai 7000 cittadini che hanno firmato, mettendosi in fila ai nostri tavoli, denotando così una gran voglia di partecipare ad un processo di cambiamento.

Questo risultato è stato ottenuto in  tempi strettissimi, un solo mese di banchetti che gli attivisti dell' IDV hanno aperto tutti i giorni nelle piazze e davanti ai supermercati di tutta la provincia, ad un anno di distanza dalla raccolta di altrettante firme per i quesiti referendari sul nucleare, l'acqua ed il legittimo impedimento che hanno avuto, come tutti sappiamo, un enorme successo con le vittorie referendarie del 12 e 13 giugno.
In questo momento abbiamo la convinzione che, oggi più che mai, il cambiamento vero passi soprattutto attraverso la partecipazione "dal basso", cioè di quella parte di cittadinanza che ritiene, e secondo noi giustamente, che la politica "dall'alto" abbia perso i contatti con la realtà.
Questa convinzione ci fa sentire che questa proposta referendaria per cancellare l'attuale legge elettorale è un altro passo concreto per cercare di ricostruire l'Italia dalle fondamenta. E la legge elettorale è uno dei pilastri fondamentali della democrazia.

Torna su
ForlìToday è in caricamento