Ragni e Spada (PdL): "Troppi immigrati senza biglietto sui bus"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Nonostante le nostre ripetute sollecitazioni, anche in sede istituzionale, ai vertici del trasporto pubblico locale e all’assessore di riferimento, continuano a giungerci segnalazioni da parte di cittadini ormai stanchi di vedere sugli autobus persone che viaggiano impunemente senza biglietto.

Pur riscontrando una maggiore attività dei controllori resta la difficoltà nel riuscire a sanzionare i tanti furbetti, in prevalenza cittadini extracomunitari, che spesso con arroganza si disinteressano di ogni richiamo. Per porre un freno a queste pessime abitudini, che procurano un ingente danno economico alla comunità, proponiamo una collaborazione con la Polizia Municipale, i cui agenti potrebbero affiancare con maggior frequenza i controllori, consentendo una miglior efficacia sanzionatoria. Sarebbe altresì auspicabile utilizzare tutti gli strumenti necessari, eventualmente coinvolgendo gli stessi autisti, a far sì che possa entrare sull’autobus soltanto chi è in possesso di regolare abbonamento o biglietto da timbrare per l’ingresso.

L’ausilio della Polizia Municipale, in particolare su certe linee del trasporto pubblico, consentirebbe anche una maggiore percezione di sicurezza tra i viaggiatori, che in molti casi lamentano episodi di maleducazione e di prepotenza. Questo lassismo tipico della sinistra deve terminare al più presto, per riportare al centro la legalità ed eliminare la sensazione che a certe persone tutto sia consentito tanto c’è chi paga per loro, ma soprattutto occorre invertire una rotta che sta causando cospicui danni economici alla collettività.

Torna su
ForlìToday è in caricamento