Centro storico, continua la mobilitazione contro i grossi autobus: "Servono politiche adeguate"

"A nostro avviso l'attrattività non è data certamente dalla possibilità di arrivare con ogni mezzo possibile in centro", viene evidenziato

Continua la raccolta firme di associazioni, commercianti e residenti di via Giorgio Regnoli, e non solo, con la richiesta che non siano mezzi pesanti ed inquinanti a transitare sulle vie del centro storico. "Il degrado del centro storico - viene evidenziato - si contrasta innanzitutto vivendolo, frequentandone i luoghi di interesse, passeggiando tra un piazza e l’altra, consumando un pasto in un dehors, cioè migliorando la qualità della vita e dell’ambiente".

Hanno sottoscritto il documento i quattro quartieri del centro storico (Borgo S.Pietro, Porta Cotogni, Schiavonia S. Biagio e Ravaldino), il Tavolo delle Associazioni Ambientaliste Forlivesi (Wwf, Pro natura, Isde, Oltre il giardino, Guardie Ecologiche Volontarie, Corpo della guardia zoofila, Clan- Destino e Fiab), l'associazione Regnoli 41, una delegazione di commercianti, artigiani e residenti di via Giorgio Regnoli, Fridaysforfuture, Parents for future, Slow Food condotta Forlì e l'associazione Materia dei Sogni.

"L’assemblea pubblica, tenutasi giovedì 21 novembre, è stato il primo passo di un percorso costruttivo e partecipativo che crediamo indispensabile per affrontare il grande tema “centro storico” - spiegano i sottoscrittori del documento -. La sala Melozzo colma di persone è stato un segnale di questo intento partecipativo, mentre l’assenza degli assessori e della pubblica amministrazione ha lasciato perplessi.
I cittadini, i commercianti, gli artigiani, i residenti, le associazioni che erano presenti concordano sulla necessità di una mobilità che miri a riportare le persone in centro storico. La grande preoccupazione riguarda i mezzi e i tempi di tale ipotesi. Ci si chiede se, parafrasando Machiavelli, il fine giustifichi i mezzi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ciò che sembra imprescindibile in questo progetto è l’adeguatezza dei mezzi di trasporto individuati, perché non diventino essi stessi portatori di inquinamento, rumore, instabilità degli edifici storici ed abitativi, degrado del manto stradale - viene aggiunto -. L'inquinamento atmosferico non è’ solo un rischio generico per la salute, ma anche per l’ambiente in cui viviamo ed è una delle principali cause di tantissime malattie degenerative. Per questi motivi si ritiene attuabile tale progetto solo con mezzi adeguati fin da subito e non con la promessa di un impegno futuro. Il problema dell’attrattività del centro storico e quello della transitabilità sono due problemi ben distinti e complessi che vanno affrontati con politiche adeguate. A nostro avviso l'attrattività non è data certamente dalla possibilità di arrivare con ogni mezzo possibile in centro".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Forlì usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Invasione di vespe e calabroni: i Vigili del fuoco tempestati dalle richieste di intervento

  • Il suo corpo galleggiava in acqua: perde la vita in mare

  • Colpita dal muletto in retromarcia: infortunio mortale in azienda

  • Centauro si schianta contro l'auto in svolta e viene sbalzato contro il guard-rail: è grave

  • La consegna del pane si conclude nella scarpata, fornaio ferito all'alba nello schianto

  • Rogo nella cucina di un appartamento del terzo piano, evacuata una donna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento