Coronavirus, le regole nelle scuole. Circolare al Liceo Scientifico: "Un richiamo all'attenzione"

Lunedì il dirigente del Liceo Scientifico, Susi Olivetti, aveva firmato una circolare per "richiamare l’attenzione di studenti, personale docente e non docente, famiglie su alcuni momenti della vita scolastica"

E' in vigore da giovedì l'ordinanza firmata dal sindaco Gian Luca Zattini che obbliga l'utilizzo delle mascherine nelle vicinanze di asili nido, scuole dell’infanzia, istituti scolastici di ogni ordine e grado nel momento di ingresso e uscita degli studenti. Un provvedimento ben visto dai dirigenti scolastici degli istituti di Forlì. Lunedì il dirigente del Liceo Scientifico, Susi Olivetti, aveva firmato una circolare per "richiamare l’attenzione di studenti, personale docente e non docente, famiglie su alcuni momenti della vita scolastica".

Una riflessione maturata dopo le prime due settimane di lezioni, durante le quali è stata monitorata l’applicazione delle disposizioni speciali adottate per il contenimento della diffusione del Covid-19. Un richiamo nel rispettare gli ingressi scaglionati, in un arco temporale compreso tra le 7.40 e le 8.10, con la figura del coordinatore di classe che dovrà accertare che gli studenti abbiano concordato un piano di ingressi a scuola che eviti la creazione di assembramenti o file agli ingressi. Dal dirigente quindi un invito ai giovani "a non sostare nelle vicinanze delle scuola prima dell'ingresso". Compito dei collaboratori scolastici, a presidio dei sei ingressi, quello di invitare gli studenti "ad accedere a scuola celermente" e segnalare "eventuali situazioni di criticità al dirigente scolastico e ai collaboratori".

Per quanto concerne l'intervallo, negli spazi comuni della scuola, sia interni che esterni, tutti gli studenti sono tenuti "a indossare una propria idonea mascherina, preferibilmente chirurgica o comunque di comunità; e a rispettare il distanziamento fisico di almeno un metro. A tutela della salute, l’obbligo di indossare la mascherina vige anche nelle aree esterne (cortilive e verdi), non risultando possibile avere la certezza di un distanziamento tra le persone di almeno un metro in situazione dinamica". Inoltre "qualsiasi tipo di merenda deve essere consumata esclusivamente al proprio banco".

Per quanto concerne l'uscita degli studenti, "il docente dell'ultima ora è responsabile dell'uscita scaglionata nell'arco degli ultimi cinque minuti, segnalati dal suono della campanella. Gli studenti usciranno con il necessario distanziamento uno alla volta, senza creare gruppi o assembramenti con gli alunni di altre classi". Dal dirigente anche alcuni chiarimenti in merito all’uso della mascherina in situazione statica: "Nel Vademecum 2020-21 è già stato precisato che“In posizione statica al proprio banco, con distanza dalle rime buccali dei compagni di almeno un metro, non è obbligatorio l’uso della mascherina. Nell’attuale situazione epidemiologica, contraddistinta da una ripresa del numero dei contagi, indossare la mascherina  rappresenta  una scelta ispirata al principio di  precauzione,  affidata  alla libertà dello studente. Nell’indirizzo Liceo scientifico quadriennale, caratterizzato da una forte interazione tra docente e alunno nella didattica quotidiana, nonché in tutti i restanti indirizzi,  ogni volta in cui il docente si avvicina all’alunno è obbligatorio  indossare il suddetto dispositivo di protezione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Applicando il principio di precauzione, il dirigente suggerisce agli studenti "di indossare, a titolo prudenziale, la mascherina anche quando seduti al banco, qualora non vi fossero particolari difficoltà; tale invito è rivolto in particolar modo alle classi con presenza a scuola della totalità o quasi totalità degli alunni; in esse è infatti assicurata la prescritta distanza tra le rime buccali degli studenti, ma si verifica inevitabilmente un maggior affollamento dell’ambiente. La mascherina non deve essere appoggiata sul banco, ma riposta in apposito sacchetto di plasticafornito dalle famiglie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Forlì spiccherà il volo verso Spagna, Germania e Ungheria: ufficializzata la terza compagnia

  • La Juventus di Cristiano Ronaldo atterra all'aeroporto Ridolfi di Forlì

  • Aeroporto, il Ridolfi torna sui radar di tutto il mondo: si parte con i voli commerciali

  • Due morti e un nuovo picco di contagiati nel Forlivese, altri due casi in più alla "San Camillo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento