menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto repertorio

Foto repertorio

La città che non va, le segnalazioni: che disastro piazzale Giolitti!

"La città che non va": ecco le ultime segnalazioni di questa tornata di raccolta di spunti per piccoli interventi di miglioramento proposti dai cittadini forlivesi. Lo spirito dell'iniziativa di ForliToday è stato quello di segnalare le criticità, anche piccole

“La città che non va”: ecco le ultime segnalazioni di questa tornata di raccolta di spunti per piccoli interventi di miglioramento proposti dai cittadini forlivesi. Lo spirito dell’iniziativa di ForliToday è stato quello di segnalare le criticità, anche piccole, della città, nella consapevolezza di vivere in un territorio contraddistinto ancora da buona vivibilità. Gran parte delle segnalazioni hanno trovato pronta risposta da parte del vicesindaco Giancarlo Biserna, con delega alla mobilità. In certi casi l’intervento di ripristino è già stato eseguito.

Ecco le precedenti segnalazioni e relative risposte del vicesindaco Giancarlo Biserna: PRIMO GRUPPO | SECONDO GRUPPO | TERZO GRUPPO

Nel corso del mese in cui è stata attuata l’iniziativa, che viene chiusa per questa prima fase, sono giunte ben 34 segnalazioni, così ripartite: 12 hanno riguardato la pericolosità  di strade e incroci, 4 propongono delle modifiche alla viabilità e il ripristino dei cartelli stradali, 3 lamentano il traffico eccessivo, 3 la pubblica illuminazione, 4 la presenza di rifiuti e sporcizia, 5 situazioni di degrado e incuria, 2 la sicurezza specialmente nelle ore serali e 1 la qualità dei servizi comunali.

Ecco, le ultime segnalazioni pervenute.

SPORCIZIA IN VIALE SPAZZOLI. Stefano Graziani protesta per “la pessima situazione igienica in via Spazzoli , sotto il muro del tirasegno, con presenza di montagne di escrementi di piccioni, animali morti, topi e macerie varie”. Precisa Graziani: “So che la proprietà è del ministero della difesa, ma la situazione è identica anche nella parte del Comune ed inoltre penso che il municipio abbia l’obbligo di tutelare la salute anche nella proprietà degli altri. Ultima considerazione è di sensibilizzare le vecchiette che vengono a portare il mangiare ai piccioni”.

STRETTOIA IN VIA THEODOLI. Nella segnalazione di Francesco emerge un'antipatia alle strutture in cemento del parcheggio di piazzale Montefeltro comune a tanti forlivesi: "In Via Theodoli all'imbocco del parcheggio la presenza di una "vasca di cemento" quasi in mezzo alla sede stradale che sorregge dei segnali di Z.T.L. (peraltro quasi mai osservata dalle auto) che provoca una pericolosa strozzatura della strada, che affianca il San Domenico. Il transitare continuo di auto provoca frequenti pericoli agli utenti del parcheggio Montefeltro, che a piedi devono percorrere a qualsiasi ora un tratto di strada molto stretto per uscire dal parcheggio e dirigersi in centro in totale assenza di marciapiede. Sarebbe opportuno a mio avviso eliminare quella "aiuola" o "vasca" per ridurre il rischio a noi pedoni di essere investiti dalle auto"

ANCORA PIAZZALE GIOLITTI. invece Erika Angelini, che già alcune settimane fa aveva segnalato la pericolosità collegata alla pavimentazione sconnessa di piazzale Giolitti (il parcheggio a servizio della stazione dietro l’Inps), riconosce che l’intervento di sistemazione è stato eseguito, ma che purtroppo non è stato risolutivo. Così Angelini: “Sono felice di avere letto che l'amministrazione comunale sarebbe intervenuta con la sistemazione. In effetti qualche lavoro è stato svolto, ma purtroppo non molto bene. Alcune sere fa mi sono imbattuta in una brutta scena: una signora mentre stava attraversando per raggiungere la sua auto, è caduta in terra (proprio in mezzo la strada) mettendo male il piede tra le buche della pavimentazione. Per fortuna a parte i vestiti sporchi di fango e qualche graffio alle mani non si è fatta male. La zona interessata è la parte del parcheggio di fronte ai negozi di assicurazione, parrucchiera, estetista e finanziaria. Chiederei cortesemente al Comune (o chi per lui) di riandare a sistemare, questa volta meglio, la pavimentazione in quel punto, prima che qualcuno si faccia male veramente”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento