Cronaca Dovadola

Fosse ancora fra noi Benedetta compirebbe 85 anni: un weekend di celebrazioni

Venerdì, in preparazione alla festa di domenica, nella cappella del padiglione Morgagni dell’ospedale Morgagni Pierantoni di Forlì, il cappellano don Domenico Ghetti propone la santa messa alle 7.15, seguita alle 14.30 dal Rosario meditato con pensieri della beata dovadolese

Sarà una liturgia eucaristica in programma domenica, alle 10.30, nella chiesa della Badia di Sant’Andrea a Dovadola, il momento culminante delle celebrazioni per l’85° compleanno virtuale di Benedetta Bianchi Porro. Alle 21, nell’area adiacente la sede dovadolese della Protezione Civile (via Don Pompeo Nadiani 3/A) sarà messo in scena il musical “Benedetta sia la vita”. Lo spettacolo è proposto dalla “Compagnia Quelli della Via”, forte del successo del musical “Un fiore nel deserto” sulla vita e la testimonianza della martire della carità Annalena Tonelli.

“Il nostro intento - precisa Paolo Baccarini a nome del gruppo teatrale - ripercorre la vita di Benedetta aiutati dalle domande di tre personaggi: Maria Grazia, che racconta all’amica i dubbi del cuore e del suo fidanzamento, Roberto, giovane che apparentemente ha tutto, ma sente di non essere pienamente felice e Natalino, che, bloccato da una malattia e arrabbiato verso la sofferenza ingiusta, ritrova senso e pace grazie alle parole di Benedetta”. Raccontato da giovani che hanno la stessa età di Benedetta, lo spettacolo è ambientato ai giorni nostri, forte di una sceneggiatura contemporanea, che raffigura in chiave simbolica la luce che ci porta verso Dio e verso il senso di ciò che siamo e diventeremo. Venerdì, in preparazione alla festa di domenica, nella cappella del padiglione Morgagni dell’ospedale Morgagni Pierantoni di Forlì, il cappellano don Domenico Ghetti propone la santa messa alle 7.15, seguita alle 14.30 dal Rosario meditato con pensieri della beata dovadolese.

Emanuela Bianchi Porro e la professoressa Sofia Bandini commenteranno alcune Lettere della Beata. Sarà celebrata una Messa anche alle 20. Sempre don Domenico, la mattina di domenica benedirà i pellegrini che si recheranno a piedi alla Badia di Dovadola, con partenza dal sagrato della Cattedrale di Forlì. A poche settimane dal secondo anniversario della beatificazione della giovane dovadolese, avvenuta il 14 settembre 2019 nel Duomo forlivese, continua il lavoro per far conoscere la sua testimonianza svolto dalla sorella Emanuela (cell. 335.6779019), dall’Associazione per Benedetta Bianchi Porro, coordinata da Franco Scaccini e dalla Fondazione Benedetta Bianchi Porro, presieduta da mons. Pietro Fabbri, vicario generale emerito della diocesi di Forlì-Bertinoro.

Se è ancora a disposizione di parrocchie o gruppi la mostra sulla Beata, composta da 17 pannelli (100x70) con i relativi cavalletti (per info: don Giovanni Amati, Ufficio diocesano per le comunicazioni sociali, email don_a_gio@yahoo.it), presso la Libreria del Duomo, in via Solferino, è in vendita il libro “Benedetta bianchi Porro: il diario della Beatificazione”. È stato inoltre ristampato il volume degli Scritti completi di Benedetta curato da don Andrea Vena, biografo ufficiale. Quanti prenoteranno (beatabendettabianchiporro@gmail.com) entro il 31 agosto, potranno ricevere il testo a 25 euro (invece che 35), versando la quota sul conto dell’associazione (iban IT87D08542132 00060000265778). Notizie sulla Beata si trovano nel sito www.benedetta.it e nel periodico “L’Annuncio”, reperibile anche online, che contiene resoconto degli eventi su Benedetta, pagine dei Diari della Beata e numerose testimonianze da tutto il mondo di persone, che hanno radicalmente cambiato la propria vita, colpiti dalla testimonianza di fede della “santa” dovadolese. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fosse ancora fra noi Benedetta compirebbe 85 anni: un weekend di celebrazioni

ForlìToday è in caricamento