rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Sanità

Il prof Claudio Vicini e i dottor Andrea De Vito e Giovanni Cammaroto al Congresso di otorinolaringoiatria di Dubai

I contributi scientifici del professor Vicini si sono articolati in tre successive giornate, nei percorsi dedicati al sonno ed ai giovani specialisti

Si è tenuto in questi giorni a Dubai il congresso dell'Ifos (la confederazione internazionale delle società nazionali di otorinolaringoiatria), uno dei maggiori eventi mondiali del settore che ha visto la partecipazione di oltre seimila congressisti provenienti da tutto il mondo. Per l’Ausl Romagna erano presenti, a relazionare su varie tematiche, il professor Claudio Vicini, direttore dell'Unità operativa di Otorinolaringoiatria dell'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì, il dottor Andrea De Vito, direttore dell’Unità operativa di Otorinolaringoiatria di Ravenna e il dottor Giovanni Cammaroto della Otorinolaringoiatria di Forlì.

I contributi scientifici del professor Vicini si sono articolati in tre successive giornate, nei percorsi dedicati al sonno ed ai giovani specialisti. Due le tavole rotonde, una in tema di gestione dei “casi difficili”, l’altra incentrata sulla tecnica chirurgica originale  chiamata “Barbed Reposition Pharyngoplasy”, da lui messa a punto e che ora risulta essere la scelta più applicata in Europa. "Il contributo più rilevante ha riguiardato la lezione magistrale di un’ora o key note sulla chirurgia robotica, che ha ripercorso le tappe di quindici anni di esperienza continuativa a Forlì - spiega il professor Vicini -. Quello più innovativo, chiamato "Incontro con i maestri”, ha occupato l’intero sabato mattina, con una proficua interazione con il professore belga Vanderveken di fronte ad un nutrito numero di giovani otorini, con interviste e lezioni su temi di interesse".

"La partecipazione su invito come relatori delle Unità operative di Forlì e Ravenna - aggiunge il dottor Andrea De Vito - conferma il ruolo internazionale, ormai affermato, della scuola forlivese per la diagnosi e la terapia dei disturbi respiratori nel sonno (russamento e apnee ostruttive). Io sono stato coinvolto nella moderazione di due sessioni e ho affrontato come relatore la terapia chirurgica personalizzata dei pazienti affetti da apnee ostruttive del sonno e la analisi dei reperti endoscopici che si possono ottenere, durante la esecuzione della endoscopia in sedazione, che rappresenta una indagine diagnostica fondamentale nella selezione del paziente chirurgico".

"I miei contributi al Congresso - conclude Cammaroto - riguardavano analisi di efficacia della chirurgia del palato per il trattamento delle apnee notturne, presentazione di video chirurgia ad alta definizione e 3D ed organizzazione di una tavola rotonda per conto del gruppo giovani dell Ifos, di cui faccio parte e all’interno del quale coordino la sezione ricerca riguardante i disturbi respiratori del sonno". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il prof Claudio Vicini e i dottor Andrea De Vito e Giovanni Cammaroto al Congresso di otorinolaringoiatria di Dubai

ForlìToday è in caricamento