rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Cronaca

La gelosia sfociata in un'accoltellata: l'uomo resta in carcere, la donna lascia l'ospedale

L'episodio si è consumato tra la tarda mattinata e il primo pomeriggio di mercoledì, intorno alle 14, in un'abitazione nei pressi di viale Spazzoli

Resta dietro le sbarre, con le accuse di lesioni personali aggravate e maltrattamenti in famiglia, il 44enne calabrese, sottoposto mercoledì in stato fermo dagli agenti della Squadra Mobile e delle Volanti della Questura di Forlì-Cesena dopo aver colpito con un coltello da cucina la compagna, una romena di 35 anni, al culmine di una violenta lite. Venerdì pomeriggio il giudice ha convalidato l'arresto (pubblico ministero Francesca Rago), disponendo la misura cautelare del carcere. Nel frattempo la donna, colpita di striscio al braccio sinistro e all'addome, è stata dimessa dall'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Vecchiazzano con una prognosi di venti giorni.

I fatti

L'episodio si è consumato tra la tarda mattinata e il primo pomeriggio di mercoledì, intorno alle 14, in un'abitazione nei pressi di viale Spazzoli. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, i due, conviventi, hanno avuto un'accesa discussione per motivi di gelosia, al culmine della quale il 44enne ha afferrato un coltello da cucina, colpendo la compagna. Dopo l'aggressione, l'uomo è fuggito fuori dall'appartamento. Anche la 35enne è corsa in strada, richiamando le attenzioni del vicinato, che hanno chiesto l'intervento del 118.

Lite tra conviventi, spunta un coltello: ferita una donna

Le indagini

Gli agenti della Volante, corsi tempestivamente sul posto, hanno bloccato l'uomo, portandolo in Questura. Secondo quanto appurato dagli investigatori di Corso Garibaldi, tra la coppia vi sarebbero state accese discussioni nei tre giorni precedenti l'episodio di mercoledì, culminato con l'aggressione da parte dell'uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La gelosia sfociata in un'accoltellata: l'uomo resta in carcere, la donna lascia l'ospedale

ForlìToday è in caricamento