La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

E nell'estrazione di sabato la dea bendata ha pescato dall'urna tre dei quattro numeri giocati

Una combinazione dietro la quale ci potrebbe essere una data di nascita: 24, 10, 58 e 62. Ha puntato tre euro sul terno, senza giocare qualche spicciolo sull'ambo, indicando come ruota quella di Venezia. E nell'estrazione di sabato la dea bendata ha pescato dall'urna tre dei quattro numeri giocati. Nuova vincita al Lotto alla "Tabaccheria Simonzini" di Corso Garibaldi, a pochi passi dal centro di Forlì, che da settembre sta dispensando una serie di vincite importanti tra Lotto e 10eLotto.

L'ultima schedina fortunata è stata "timbrata" sabato pomeriggio alle 14.47. "Si tratta di un signore che normalmente non gioca al Lotto - spiega il titolare, Marco Simonzini -. Guardando i numeri potrebbe trattarsi di una data che ricorda un compleanno e l'età. 24 il giorno, 10 il mese, 58 o 62 l'anno o gli anni compiuti". Fatto sta che la combinazione ha fruttato nelle tasche del fortunato ben 3.105 euro.

Si tratta della quinta vincita importante alla tabaccheria "Simonzini" in poco più di un mese. Il 5 settembre scorso aveva regalato una vincita al Lotto da oltre 12mila euro con una quaterna. Nuova gioia il 12 settembre con un terno da quasi 4mila euro e quindi il 25 settembre con un terno da poco più di 4.300 euro. Il 17 ottobre nelle tasche di un giovane sono finiti 10mila euro grazie al 10eLotto, sfiorando per un numero il colpo da 500mila euro.

vincita-terno-lotto-tabaccheria-simonzini-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

Torna su
ForlìToday è in caricamento