Domenica, 14 Luglio 2024
Centro storico

Sta per scattare l'ora del restyling di Corso della Repubblica: micro-cantieri per ridurre il più possibile i disagi

L'importo complessivo del progetto è di 2.750.000 milioni di euro, di cui 2,2 milioni finanziati da fondi Pnrr e 550mila euro da risorse comunali

Sta per scattare l'ora del restyling di Corso della Repubblica. Prenderanno via lunedì 17 luglio i primi lavori di riqualificazione, suddivisi su tre segmenti per ridurre il più possibile i disagi. Il completamento dell'opera è previsto tra 16 mesi. L'importo complessivo del progetto è di 2.750.000 milioni di euro, di cui 2,2 milioni finanziati da fondi Pnrr e 550mila euro da risorse comunali. Il cronoprogramma prevede micro-cantieri della lunghezza tra i 25 ed i 60 metri, con gli accessi alle gallerie laterali, agli edifici pubblici, ai negozi e ai punti più sensibili del corso che saranno realizzati metà alla volta (i dehors presenti saranno smontanti per lo stretto periodo di esecuzione dei lavori del micro-lotto).

La riqualificazione del Corso, il sindaco Zattini: "E' un atto di coraggio"

Il primo lotto funzionale interesserà il tratto tra Piazza Saffi e via Cignani, poi ci sarà un lotto intermedio con lavori per la posa della condotta del telericaldamento a cura di Hera e che interesserà il tratto compreso tra via Cignani e via Laziosi, mentre il secondo lotto tra via Cignani e via Laziosi dovrebbe concludersi entro la fine dell'anno. Infine il terzo lotto, che interesserà il tratto tra via Laziosi e Piazzale della Vittoria. 

VIDEO - La presentazione dei lavori

VIDEO - Zattini: "Interveniamo su una città che era stata abbandonata"

L'intervento complessivo vedrà la posa di 5mila metri quadrati di pietre in granito, che regaleranno un nuovo volto ai marciapiedi e che saranno collocate perpendicolarmente rispetto agli edifici; mentre gli attraversamenti pedonali saranno realizzati con cubetti di porfido e marmo bianco di Carrara. Si procederà anche alla valorizzazione della pista ciclabile, con una corsia larga 2 metri, percorribile a senso unico e nel senso opposto alla marcia delle auto: la pavimentazione sarà in granito e delimitata da un cordolo a raso. La carreggiata riservata al transito dei veicoli sarà asfaltata e larga 4 metri, mentre lo spazio sosta sarà largo 2 metri.

Saranno inoltre riqualificate anche le fermate degli autobus, adeguate alle esigenze dei disabili, con la posa anche di lastre specifiche per indicare i percorsi ai non vedenti. "Il progetto non andrà a inficiare l'offerta della sosta e sarà sempre garantito il traffico veicolare e l'ingresso alle attività commerciali", tiene a precisare Dario Pinzarrone, responsabile dell'Unità Progettazione Infrastrutture del Comune di Forlì. Un percorso di riqualificazione che inciderà sul futuro del centro storico e che è stato condiviso con le associazioni di categoria, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e Cna. I cittadini potranno eseguire l'evolversi del cantiere attraverso una pagina specifica "CostruiAmo il nostro corso", sul sito web del Comune di Forlì. 

Il primo lotto del cantiere con il teleriscaldamento

Il cantiere scatterà con un mese di ritardo a causa dell'alluvione che il 16 maggio scorso ha colpito la città. Il primo lotto funzionale riguarderà il tratto tra Piazza Saffi e via Cignani. In questa fase, che avrà una durata di circa 40 giorni, è prevista anche la posa della condotta del teleriscaldamento a cura di Hera, che avrà il merito di ridurre l'emissione di inquinanti, che interesserà in particolare il tratto di 65 metri del corso tra via Carlo Cignani e via Pellegrino Laziosi. "Il progetto - dettaglia l'ingegnere di Hera, Marco Salicini - proseguirà poi nelle vie laterali, con un cantiere in via Cignani e Arnaldo da Brescia. Contestualmente si procederà anche alla posa di cavidotti per rete dati, ma anche al rinnovo delle condotte dell'acqua. Complessivamente il costo di questa opera è di 900mila euro, con un estensione totale di 400 metri". Il primo microlotto, tra Piazza Saffi e via Baratti, sarà completato entro il 15 agosto, mentre il secondo tra via Baratti e via Bruni entro fine agosto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sta per scattare l'ora del restyling di Corso della Repubblica: micro-cantieri per ridurre il più possibile i disagi
ForlìToday è in caricamento