menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spesa a domicilio e telefonate di conforto: la mobilitazione per le persone più fragili

"La nostra principale attenzione - afferma l'assessore al Welfare Rosaria Tassinari - è rivolta alle situazioni di maggiore difficoltà"

I nuovi provvedimenti legati all'emergenza da covid19 hanno portato l'amministrazione comunale di Forlì ad attivare nuovamente alcune attività di particolare importanza. Grazie alla disponibilità dei volontari dell’Azione Cattolica – Diocesi di Forlì-Bertinoro e dell’Associazione Paolo Babini, è ripreso nei giorni scorsi il servizio di spesa a domicilio per persone anziane, persone con disabilità o affette da patologie croniche. Inoltre le Associazioni Auser Forlì e Progetto Ruffilli offrono un servizio telefonico per supporto e compagnia alle persone anziane che, particolarmente in questo periodo di limitazione della vita sociale, si sentono più isolate.

"La nostra principale attenzione - afferma l'assessore al Welfare Rosaria Tassinari - è rivolta alle situazioni di maggiore difficoltà. Per questo motivo abbiamo cercato di dare tempestiva risposta al ripresentarsi di esigenze primarie per persone anziane, ammalate o con disabilità che sono state limitate dai provvedimenti nazionali per l'emergenza contro il coronavirus. Voglio ringraziare le associazioni che rendono possibile questi servizi importantissimi e tutti i volontari che dedicano impegno e passione nella loro testimonianza concreta di solidarietà". Le segnalazioni relative a persone o situazioni che necessitano di questi interventi di supporto devono essere presentate al Comune di Forlì attraverso il numero telefonico dello sportello sociale (0543.712888) o via  email sportellosociale@comune.forli.fc.it.

Come funziona il servizio

Per la spesa a domicilio, l'Associazione che ha ricevuto la segnalazione dal Comune, contatta telefonicamente il cittadino e annota a la lista della spesa, facendo un primo accesso a domicilio per il ritiro del denaro ritenuto necessario per la spesa. Il volontario si reca poi ad acquistare i prodotti richiesti in un esercizio commerciale ubicato in zona e effettua la consegna a domicilio, di norma entro il giorno successivo a quello della richiesta, nel rispetto delle misure di sicurezza anti-covid. Tutti i volontari sono muniti di un tesserino di riconoscimento che riporta il logo del Comune di Forlì e il nome del volontario con la dicitura "Spesa a domicilio". Per il servizio telefonico di supporto e compagnia bisogna rivolgersi al seguente numero: 0543.712888.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento