rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Verso Natale

Natale, la polemica continua. I Giovani Dem: "Mai una Piazza così vuota di negozi. Serve pianificazione seria"

Così i Giovani Dem: "Se l’amministrazione arriva a voler tagliare dei servizi (pagati dalle famiglie e dalle società) ma aggiunge soldi per il Natale, allora c’è qualcosa che non va"

Non si diradano le polemiche sui fondi stanziati dall'amministrazione comunale di Forlì per le festività di Natale. A contestare le decisioni della giunta Zattini sono i Giovani Democratici, secondo i quali "l’amministrazione comunale nell’ultima settimana ha definitivamente superato ogni soglia del ridicolo. Dopo aver dichiarato un Natale sobrio e all’insegna della sostenibilità ambientale (che con 320mila di luci natalizie era comunque difficile da sostenere), con l’aggiunta di 180mila euro in extremis per il videomapping in Piazza, ecco il ritorno della abnorme cifra di 500mila euro".

"Ormai i cittadini forlivesi si sono abituati a dover finanziare ogni anno dall’insediamento di Zattini le manie di grandezza di un’amministrazione che pretende di far brillare anche quest’anno il centro di Forlì in un contesto di crisi economica per famiglie e imprese e mentre tanti altri comuni del territorio riducono al minimo sprechi e illuminazioni per una semplice scelta di costi e buonsenso - proseguono -. Delle due l’una quindi: o a Forlì il tema dei costi non esiste, trovandosi la città in una situazione di floridezza economica tale da potersi permettere anche quest’anno sfoggio di sfarzo e decorazioni, o manca il buonsenso e anche, dal nostro punto di vista, la decenza di rendersi conto delle priorità della città. I fatti confermano la seconda ipotesi, vista la pessima figura fatta dall’amministrazione con la circolare inviata alle società sportive con cui si limitava il riscaldamento e si impedivano le docce calde, ritirata il giorno dopo “per salvare i nostri ragazzi” ai quali, ribadiamo, l’unica minaccia era stata proprio la loro circolare e continua a essere la loro navigazione a vista nei problemi della città".

"Quindi i costi ci sono, le difficoltà, anche di bilancio, esistono, come in tutti i comuni italiani, e se l’amministrazione arriva a voler tagliare dei servizi (pagati dalle famiglie e dalle società) ma aggiunge soldi per il Natale, allora c’è qualcosa che non va. Come Giovani Democratici non siamo disposti ad accettare tagli ai servizi, soprattutto nelle attività sportive, giovanili e nelle sedi scolastiche, in particolar modo se la causa devono essere questi investimenti azzardati e dispendiosi - proseguono -. 500mila euro sono tanti, troppi, e per nostra opinione anche male investiti visto gli sfoggi di pacchianeria e sprechi degli anni passati. Quello che manca al centro non sono le luci ma un piano, tanto promesso e tanto atteso e neanche lontanamente nell’aria. Viste le frammentazioni e le incompetenze della maggioranza ci rassegniamo a non vederlo mai. La vera linfa al centro non possono essere delle luci faraoniche su una piazza mai così vuota di esercizi come quest’anno, ma investimenti e pianificazione seria: sicuramente quei 500mila euro potevano essere destinati a iniziative più durature. Poco male, ci consoleremo con la cioccolata calda, la pista sintetica e speriamo che arrivi qualche stella cadente per esprimere il desiderio di un deciso cambio di passo per una città che merita molto di più".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale, la polemica continua. I Giovani Dem: "Mai una Piazza così vuota di negozi. Serve pianificazione seria"

ForlìToday è in caricamento