rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Salute / Meldola

A Bertinoro due giorni di workshop tra i massimi esperti di cancro gastrico avanzato

Si terrà al Centro Residenziale Universitario di Bertinoro venerdì e sabato, il workshop internazionale dedicato al cancro gastrico al quarto stadio “Stage IV gastric cancer: a working strategy in a foggy landscape"

Un incontro tra i più importanti esperti internazionali per discutere i dati più recenti, alcuni non ancora pubblicati in letteratura, su una patologia complessa e particolarmente delicata: il tumore gastrico metastatico. Si terrà al Centro Residenziale Universitario di Bertinoro venerdì e sabato, il workshop internazionale dedicato al cancro gastrico al quarto stadio “Stage IV gastric cancer: a working strategy in a foggy landscape". Significativo, dunque, il titolo scelto dagli organizzatori, che richiama direttamente l’obiettivo dell’evento: definire una nuova, efficace, strategia di lavoro capace di orientare cura e ricerca all’interno di in un paesaggio particolarmente complesso com’è quello dei tumori gastrici in stadio avanzato; e di farlo, soprattutto, facendo leva su approcci pienamente multidisciplinari e sugli straordinari traguardi raggiunti dalle terapie personalizzate e immunoterapiche.

Anticipato da un workshop tra esperti di differenti discipline il giovedì – i cui risultati saranno condivisi durante il convegno – frutto della partnership tra Gircg Gruppo Italiano Ricerca Cancro Gastrico, Sico Società Italiana di Chirurgia Oncologica, Irst “Dino Amadori” Irccs, Associazione Vivere senza stomaco, Soho Italy, la due giorni vedrà la partecipazione di un centinaio di professionisti tra oncologi, chirurghi , patologi e radiologi, più della metà provenienti da  16 diverse nazioni (tra cui il coreano Han-Kwang Yang, il giapponese Masanori Terashima, Jimmy Bok Yan So di Singapore, Paulo Kassab con Osvaldo Antonio Prado Castro e Antonio Weston dal Brasile ed il presidente dell'International gastric cancer association, lo statunitense Paul F. Mansfield). L’evento sarà preziosa occasione di confronto, non solo sul piano clinico e di ricerca, anche sul vissuto dei pazienti affetti da questa malattia.

"Abbiamo una grande responsabilità nei confronti dei pazienti che soffrono di tumore gastrico metastatico - commenta il dottor Paolo Morgagni, organizzatore dell’evento e chirurgo gastrico dell’Unità operativa di Chirurgia e Terapie Oncologiche Avanzate Ausl Romagna – sede di Forlì, diretta dal professor Giorgio Ercolani -.  Dobbiamo prenderli per mano e dare loro una speranza. Siamo convinti che i progressi nelle terapie target e nell’immunoterapia, uniti ad un approccio multidisciplinare, possano portare straordinaria innovazione nella pratica clinica e questo congresso sarà l’occasione per confrontarci sulle ultime scoperte scientifiche e i nuovi farmaci". Insieme a Morgagni, nella segreteria scientifica figurano Maria Bencivenga (Università di Verona), Simone Giacopuzzi (Università di Verona), Luigi Marano (Università di Siena), Silvia Ministrini (Spedali Civili di Brescia), Chiara Molinari (Irst Irccs), Ilario Rapposelli (Irst Irccs), Michele Sacco (Università di Verona), Leonardo Solaini (Ausl Romagna) e Martina Valgiusti (Irst Irccs).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Bertinoro due giorni di workshop tra i massimi esperti di cancro gastrico avanzato

ForlìToday è in caricamento