menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il centro vaccinazioni alla Fiera è pronto a partire: struttura per somministrare 500 vaccini al giorno

Il punto vaccini della Fiera servirà tutti gli abitanti di Forlì, Forlimpopoli, Bertinoro, Meldola e Castrocaro, per un bacino di circa 150mila residenti

Da lunedì 8 febbraio anche Forlì avrà attivo il suo grande punto vaccini dislocato alla Fiera. Tutta l'area dell'ingresso e della Sala Europa sono state riadattate con pareti di cartongesso, per “accompagnare” il cittadino nelle varie fasi della vaccinazione. Il punto vaccini della Fiera servirà tutti gli abitanti di Forlì, Forlimpopoli, Bertinoro, Meldola e Castrocaro, per un bacino di circa 150mila residenti. La struttura è stata organizzata per somministrare fino a un massimo di 500 vaccini in un giorno, per 10 ore di funzionamento 7 giorni su 7. I cittadini vengono suddivisi su 5 linee, grazie al lavoro di oltre 80 persone tra medici e infermieri, diversi dei quali in pensione e tornati in servizio come volontari. Mercoledì mattina si è tenuto un incontro informativo per tutti gli operatori. La capienza a massimo regime potrà essere sfruttata solo se ci sarà un rifornimento continuo di vaccini.

Il percorso 

La struttura servirà un bacino di utenza di 150mila persone circa. All'ingresso della fiera le biglietterie sono state riconvertite ad accettazione, per verificare la prenotazione e l'identità dell'utente. Il cittadino passa quindi, nel secondo passaggio, in una sala d'attesa dove compila i moduli, successivamente, come terza fase, viene smistato su 6 postazioni di medici, per l'analisi e il confronto sui moduli e sulle condizioni di salute dell'utente. La quarta fase è la vaccinazione vera e propria in 6 box. La quinta fase è una nuova sala d'attesa prima dell'uscita, dove bisogna stazionare per 15 minuti, per ulteriori controlli. La sesta e ultima fase è l'uscita, diversa dall'ingresso, dove staziona anche un'ambulanza munita di personale infermieristico.

VIDEO La visita - Il percorso di vaccinazione, passo per passo

L'apertura

Il centro vaccini della Fiera entrerà in funzione lunedì 8 febbraio e nei primi giorni sarà utilizzato per le somministrazioni residue al personale sanitario e socio-assistenziale delle strutture per anziani. Solo nella seconda metà di febbraio entrerà in funzione per gli ultraottantenni con capacità di movimento autonomo (per quelli in assistenza domiciliare è partita in questi giorni la campagna per la somministrazione a domicilio). Saranno gli stessi aventi diritto al vaccino a prenotare la propria seduta tramite il servizio Cup. Per gli anziani senza mezzi per raggiungere la fiera, il Comune sta organizzando, assieme alle associazioni di volontariato , dei servizi di trasporto con mezzi attrezzati. L'intervento sull'ingresso della Fiera è costato circa 60mila euro, in parte forniti da Comune e Fondazione Cassa dei Risparmi. Si sono realizzati divisori, allestiti gli arredi, allestite due sale di attesa, strutturati i box per i vaccini, rifatti i bagni, organizzati un magazzino e l'area per il personale.

VIDEO Il sindaco: "Vaccinatevi tutti per tornare alla normalità"

Nella stessa area della fiera, in questo caso verso il Palazzetto dello Sport, resterà in funzione il 'drive in' per i tamponi. “Con l'attività fieristica ferma, l'area della Fiera è stata riconvertita a cittadella sanitaria a servizio della popolazione – spiega il sindaco Gian Luca Zattini -. Invito tutti a vaccinarci senza preoccupazione, il vaccino è stato già somministrato a milioni di persone e i casi di  reazioni avverse si contano su una mano, nessuno dei quali mortali. Il vaccino è l'unico strumento che abbiamo per tornare a vivere normalmente e rilanciare l'economia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento