rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

In memoria del loro caro amico morto per il coronavirus: donati dieci cellulari per i pazienti isolati in ospedale

Son stati donati dieci cellulari al reparto di Malattie Infettive di Forlì da mettere a disposizione ai pazienti in isolamento

Andrea Ragazzini è stata la prima vittima del coronavirus a Forlì. A pochi giorni dal lutto, gli amici dell'ottantenne hanno risposto al dolore con un atto di cuore, donando dieci cellulari al reparto di Malattie Infettive di Forlì da mettere a disposizione ai pazienti in isolamento. Un gesto in memoria dell'"amico e collaboratore Andrea Ragazzini" dalle famiglie Silvestrini-Vespignani col contributo di Unieuro.

Spiega Maria Grazia Silvestrini: "Abbiamo voluto raccogliere le richieste della dottoressa Maria Teresa Rinieri, della coordinatrice infermieristica Simonetta Bonacchi e di tutto il personale delle Malattie Infettive di Forlì, per venire incontro alle esigenze dei malati di Coronavirus che trascorrono le loro giornate in isolamento, vivendo un comprensibile timore per sé ma anche per i propri cari con cui alcuni di loro hanno difficoltà di collegamento".

I cellulari saranno in uso gratuito ed individuale ai degenti per tutta la durata del loro ricovero. Potranno essere utilizzati innanzi tutto per chiamare i propri cari, ricreando così un contatto più stretto, anche se virtuale, con le famiglie a casa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In memoria del loro caro amico morto per il coronavirus: donati dieci cellulari per i pazienti isolati in ospedale

ForlìToday è in caricamento