rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Perdita dell’udito, i casi nel forlivese superano la media nazionale. La sordità colpisce anziani e bambini

Tavola rotonda il 23 marzo nel Salone Comunale con il professor Claudio Vicini, direttore dell'Unità di Otorinolaringoiatria dell'ospedale Morgagni-Pierantoni di Forlì e con la musica del maestro Massimo Mercelli

Colpisce in prevalenza gli anziani ma anche i giovani e i bambini in tenera età. La sordità, o la parziale perdita dell’udito, rappresenta una patologia molto diffusa che ha implicazioni negative anche sul piano sociale e delle relazioni. Una problematica che impatta in modo importante sui cittadini forlivesi, con un numero complessivo di casi che supera la media nazionale del 12%, dovuto anche all’età media elevata della popolazione.

Numeri più precisi saranno forniti nel corso della tavola rotonda organizzata dall’associazione Progetto Ruffilli in collaborazione con il Comune di Forlì, in programma il prossimo 23 marzo alle 20,30 nel Salone Comunale, dal titolo “Perché ci vuole orecchio”, un momento di approfondimento in merito alla ipoacusia, la riduzione totale o parziale dell’udito, problematica che colpisce indistintamente bambini e adulti. Per fare il punto sarà presente il professor Claudio Vicini, primario di Otorinolaringoiatra e Chirurgia Cervico-Facciale dell’ospedale Morgagni-Pierantoni e professore associato all’Università di Ferrara e Università di Bologna.  “Ho colto con grande piacere la proposta dell’associazione Ruffilli perché quello della sordità è un tema quotidiano per la cittadinanza forlivese - ha detto il professor Claudio Vicini -. Sarà un momento di divulgazione e di informazione, una sorta di allerta rispetto a un fenomeno che spesso resta sottotraccia. Anche piccole perdite di udito possono avere un impatto negativo sulla relazionalità e dal punto di vista cognitivo, in una fase storica in cui l’Alzheimer sta emergendo come problema di tipo epidemico”. 

Ideatrice della tavola rotonda Elena Contri, presidente dell’associazione Progetto Ruffilli che da anni promuove iniziative sul tema della sordità rivolte ad anziani e a persone fragili, “attività che si è intensificata dopo la pandemia”, spiega, con incontri settimanali come il “Caffè per tutti”, in collaborazione con il Comune e con la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì. “Sono momenti importanti di aggregazione per gli anziani - ha sottolineato l’assessora al Welfare, Barbara Rossi - in cui le persone hanno la possibilità di incontrarsi. Gli anziani sono la storia della nostra città, una storia da condividere con i giovani”. Come avverrà alla fine di marzo con l’iniziativa “Orto insieme” per la creazione di orti sospesi.

La serata sarà accompagnata dall’esibizione musicale del maestro e flautista Massimo Mercelli e di Federica Bacchi, docente del Conservatorio di Ferrara, che eseguiranno brani di Mozart.“L’orecchio per un musicista è l’organo fondamentale per cui abbiamo speso la vita - ha detto Mercelli - ed è un argomento delicato perché spesso c’è pudore ad ammettere di sentire meno a causa dell’usura collegata all’attività musicale, per il timore di essere ghettizzati. Siamo una generazione di sordi, sottoposti a un bombardamento quotidiano che va a colpire tutta la società e che ha sempre interessato in modo particolare chi fa musica, se si pensa che 120 anni fa, quando Giuseppe Verdi era sul letto di morte, i suoi concittadini per proteggerlo dal frastuono della città raccolsero delle foglie e le misero davanti alla sua casa per attutire il rumore degli zoccoli dei cavalli e delle carrozze”.

“Con questo incontro vogliamo informare tutta la cittadinanza e permettere di individuare e di rimuovere le problematiche legate all’udito, e per consentire a chi soffre di sordità di affrontare precocemente i sintomi - ha concluso il sindaco Gian Luca Zattini -. Tanto più in ambito scolastico, dato che sono numerosi i casi di bambini con problemi di udito che vanno accompagnati e seguiti attentamente per evitare l’isolamento nel loro percorso di crescita”. 

Le principali notizie

Inaugurata la grande mostra al San Domenico

Videosorveglianza al Giardino dei Musei: 30 telecamere

Domenica il Duathlon rivoluziona la viabilità

Case popolari, oltre 200 alloggi sfitti sono da riqualificare

Coronavirus, il dato sui contagi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perdita dell’udito, i casi nel forlivese superano la media nazionale. La sordità colpisce anziani e bambini

ForlìToday è in caricamento