rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Coronavirus, la corsa all'accaparramento si ferma. Ma in molti supermercati mancano ancora diversi prodotti

La corsa all'accaparramento di generi alimentari lascia ancora i suoi strascichi sugli scaffali dei supermercati. Mancano soprattutto i generi essenziali conservati

La corsa all'accaparramento di generi alimentari lascia ancora i suoi strascichi sugli scaffali dei supermercati. Ancora nel pomeriggio di martedì in diversi punti vendita della città mancano soprattutto i generi essenziali conservati, in particolare pasta e prodotti in barattolo di latta. Insomma, la pasta al sugo non sembra mancherà sulle tavole dei forlivesi nemmeno nella peggiore delle ipotesi di diffusione della Covid-19. 

SPECIALE CORONAVIRUS: TUTTE LE NOTIZIE

Nel primo pomeriggio di martedì abbiamo effettuato un giro in due dei più frequentati supermercati della città, di due catene diverse: il Conad Stadium di via Campo di Marte e la Coop di via Curiel. In entrambi l'afflusso di clienti era il solito, segno che si è arrestata la corsa irrazionale agli acquisti, che ancora lunedì si era verificata dopo il picco di domenica pomeriggio, quando i supermercati hanno chiuso in ritardo anche di un'ora per smaltire le persone presenti all'interno. 

Coronavirus, all'ospedale Morgagni gestiti finora 6 casi sospetti
Primo caso in Romagna: è un cacciatore del Riminese
Sciacalli in azione: imbrogliano gli anziani con finti tamponi

A quanto sembra è la pasta quella che è andata a ruba e che non è stata riassortita del tutto a distanza di 48 ore dall' “assalto”. I banchi del Conad Stadium dedicati a questo prodotto, per esempio, erano completamente vuoti. Scansie vuote anche per i prodotti in latta, come per esempio passata di pomodoro, pelati, fagioli. Per molti altri prodotti, invece, sono stati 'ripuliti' i prodotti della fascia di prezzo bassa o in offerta. Alla Coop di via Curiel, invece, molto era il personale intento a rifornire gli scaffali di ogni tipo di prodotto. Qui a scarseggiare sempre pasta e scatolame, oltre che il latte a lunga conservazione e le uova.

Migliore invece la situazione del fresco: in entrambi i punti vendita frutta e verdura erano presenti regolarmente, mancava invece un po' di selezione di carne al banco frigo dello 'Stadium'. La situazione è comunque in via di miglioramento. “Da parte degli agricoltori di Cia Emilia Romagna, sono garantiti i rifornimenti di frutta, verdura, carne e latte in tutta la regione ,grazie anche all’apertura dei mercati generali all’ingrosso che lavorano regolarmente”, spiega in un comunicato stampa la confederazione degli agricoltori.

L'ORDINANZA REGIONALE: CHI RESTA APERTO E CHI CHIUSO
LE DISPOSIZIONI DELLA DIOCESI
NIENTE PANICO: GLI ANIMALI DA COMPAGNIA NON SONO UN PERICOLO
IL SINDACO: LE REGOLE DA SEGUIRE PER EVITARE ALLARMISMI
SCENE DA FILM NEI SUPERMERCATI
GLI EVENTI ANNULLATI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la corsa all'accaparramento si ferma. Ma in molti supermercati mancano ancora diversi prodotti

ForlìToday è in caricamento