A Forlimpopoli i giovedì fra degustazioni, parole e musica: debuttano i "SereFuori"

Saranno dei giovedì ricchi di divertimento, socialità, buon cibo e vino ma anche di ottima musica e presentazioni di libri quelli che attraverseranno i giovedì di luglio a Forlimpopoli

Parte giovedì 2 luglio, e prosegue tutti i giovedì fino al 30 dello stesso mese, la nuova programmazione estiva promossa dal Comune di Forlimpopoli in collaborazione con Romagna Musica cui hanno contribuito decine di realtà del territorio: un’occasione per tornare a vivere insieme, in serenità e sicurezza, gli spazi all’aperto, ascoltando musica, passeggiando tra i banchi di un mercatino, fermandosi a gustare le proposte dei ristoratori e scoprendo curiosità e segreti della città natale di Pellegrino Artusi.

Saranno dei giovedì ricchi di divertimento, socialità, buon cibo e vino ma anche di ottima musica e presentazioni di libri quelli che attraverseranno i giovedì di luglio a Forlimpopoli. La città ha risposto alla chiamata dell’amministrazione comunale e si è rimboccata le maniche per organizzare, pur osservando le vigenti norme di sicurezza e salute, delle attività che possano riportare i forlimpopolesi a vivere la loro città e a mantenere vivo quel tessuto sociale che contraddistingue la città natale di Pellegrino Artusi.

“Con "SereFuori" – afferma il sindaco Milena Garavini – abbiamo voluto rispondere a quel desiderio condiviso di tornare a vederci e a rivivere la nostra città. Pur con tutte le precauzioni che è doveroso mantenere, i forlimpopolesi amano la loro città e la vogliono vivere a pieno. Per questo motivo l’amministrazione che rappresento ha voluto creare, in collaborazione con Romagna Musica, un cartellone di proposte diverse ma accomunate dal fattore qualitativo e capace di mettere in rete i tanti soggetti che hanno risposto alla nostra chiamata”. 

Il programma

MUSICA - Sono due i luoghi dove i giovedì sera si potrà ascoltare musica dal vivo, all’insegna della tranquillità e con la giusta atmosfera: all’Arena SereFuori n Piazza Garibaldi a partire dalle 21,15 e al Circolo Arci Bevitori Longevi di via Castello 31 a partire dalle 22,30. Il programma dell’arena vede Isak Suzzi Band (il 2), Red Roses Duo (il 9), il duo Niente (il 16), Simona Colonna (il 23) e Organic Vibe (il 30). Ai Bevitori Longevi: Concerto Doppio Passo (il 2), I Santini + Le medie (il 9), Sfaccettature (il 16), Vittorio Ruben dei Camillas presenta il libro “La storia della musica del futuro” (il 23) e infine Serata Bucolica (il 30). 

LIBRI -n Ogni giovedì alle 19 a Casa Artusi la presentazione di un libro. Inaugura il 2 luglio Alberto Cassani con “L’uomo di Mosca”, prosegue il 9 Margherita Barbieri con il suo “La Bestia di Salvini”, il 26 luglio un “Convito poetico” a cura di Gianfranco Fabbri con la partecipazione di Maurizio Bacchilega, Roberto Dall’Olio, Gian Ruggero Manzoni e Daniele Serafini. Si termina il 23 con “Il borghese diffidente. Vita e certezze di Pellegrino Artusi” di Paolo Cortesi.

SAPORI - Sul fronte della buona cucina il Ristorante Casa Artusi propone due menù dedicati, mentre "Nat Riso e dintorni" indagherà sfiziosità e naturalezze, piccole, gustose da degustare. Il Bar Caffetteria Roma offre un menù “speciale… tutto da scoprire!”. Il "Beer Street" propone un percorso per conoscere, degustare e curiosare nel mondo della birra. "Flambeh Bottega e Cucina" presenterà uno speciale menù estivo.

"Il Melograno" per l’occasione presenta un menu dedicato tutto da scoprire tra tradizione e innovazione. All’Artusi Cafè di Piazzale Paolucci, un viaggio da degustazione di vini (il 2), un approfondimento sul gin attraverso la musica jazz (il 9), una serata con lo “Spritz Pellegrino” e la musica live dei Maraphone (il 16) e una curiosa serata per scoprire le storie dei ragazzi della provincia che hanno avuto il coraggio di mettersi in gioco con idee nuove e interessanti (il 23). Si chiude (il 30) con una serata dedicata alla degustazione di Franciacorta. 

MOSTRE - Tutti i giovedì, dalle 19.30 alle 22.30, sarà aperto e visitabile il Museo Archeologico “T. Aldini”, che – oltre alle collezioni fisse – ospiterà anche la mostra temporanea “Touroperator” di Massimo Sansavini sul tema delle migrazioni. Al Beer Street saranno esposte opere di giovani artisti locali.

ITINERARI - Sempre dal Museo Archeologico “T.Aldini”, tutti i giovedì alle 20, partiranno degli inediti itinerari alla scoperta della Forlimpopoli guidati da due ciceroni d’eccezione (l’itinerario del 2 sarà sulla Forlimpopoli noir, quello dei giovedì successivi sull’indissolubile rapporto tra Forlimpopoli e il cibo. 

MERCATINI- Forlimpopoli è nata come mercato (l'antico Forum Popili) e quindi anche a "SereFuori" non possono mancare i mercatini di hobbisti nelle piazze principali, e il progetto originale “Mani di Donna” che porterà in centro le realizzazioni di tante creative rigorosamente non professioniste. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta: nuovo incidente sulla "Bidentina" - LE FOTO

Torna su
ForlìToday è in caricamento