rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Il lutto / Bertinoro

"Aveva un'energia che solo una valanga può aver fermato": commosso addio a Elia Meta

All'uscita del feretro della chiesa sono risuonate le note di "Ce n’est qu’un au revoir", di "Montagnes Valdôtaines" e di "Romagna Mia"

Si sono svolti martedì nella chiesa di Entrèves i funerali di Elia Meta Della Corna, il finanziere di 37 anni che ha perso la vita giovedì pomeriggio travolto da una valanga sul monte Tsanteleina, in Val di Rhemes, al confine tra Italia e Francia, durante un corso per guide alpine, insieme a Sandro Dublanc e Lorenzo Holzknecht. A concelebrare le esequie c'era anche don Theo, parroco della chiesa di Santa Maria Nuova, amico della vittima: fu lui a sposare Elia e la moglie Chiara nella parrocchia di Santa Maria Nuova e a battezzare il figlio che compirà 5 anni a luglio. "Aveva un'energia che solo una valanga può aver fermato", sono le parole del fratello maggiore Mattia. All'uscita del feretro della chiesa sono risuonate le note di "Ce n’est qu’un au revoir", di "Montagnes Valdôtaines" e di "Romagna Mia".

IL DRAMMA - Chi era Elia, lascia la moglie e un figlio

LA FAMIGLIA DELLA CORNA - Dal loro amore una casa famiglia

Le principali notizie

Razzia di bici, le rivendeva spacciandosi per finto medico

I Carabinieri salvano una giovane vita

"Chi non ama le trattorie, non ama l'Italia": lo storico ristorante riapre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Aveva un'energia che solo una valanga può aver fermato": commosso addio a Elia Meta

ForlìToday è in caricamento